Il Patriota Q come Maurizio Mosca: “Quel Biden è stato arrestato, processo per direttissima…”

di Bufale.net Team |

Il Patriota Q come Maurizio Mosca: “Quel Biden è stato arrestato, processo per direttissima…” Bufale.net

Giusto questa mattina, citando la citazione, vi abbiamo messo in guardia dai QAnon che ormai rifiutano la sconfitta col piglio del soldato giapponese disperso nei boschi e convinto che la Seconda Guerra Mondiale non sia mai finita, ed ecco che ci capita di leggerne una nuova.

Non proprio nuova: Biden è stato arrestato.

Ovviamente noi abbiamo visto la cerimonia presidenziale in diretta.

In diretta.

Abbiamo visto Biden giurare, l’abbiamo visto alla Casa Bianca firmare i primi ordini esecutivi che hanno smantellato la maggior parte delle vestigie del trumpismo.

L’America è tornata nell’OMS, ha risiglato gli accordi sul clima, cancellato i “travel ban” voluti da Trump… ma niente, per il Patriota Q quel Biden che ha detto quelle cose gravi e infamanti e che ha visto i QAnon in Piazza Aspromonte mentre chiedevano (o meglio: chiedendo) come arrivare al Congresso è già stato arrestato

Anche qui, come nel precedente caso della bufala del Laptop di Nancy Pelosi si mescolano diverse bufale, una diversa dall’altra, in una narrazione coesa.

Biden è stato arrestato e il Complottismo del Popolo Unico

Una delle segnalazioni che ci è stata segnalata mescola la bufala già vista questa mattina dello “Stato di Emergenza” a quella del Popolo Unico

Secondo […] in questo momento non c’era un legale Presidente degli Stati Uniti, perché B * iDEN è stato eletto presidente della US Inc. e USA Inc. è stata sciolta a causa del loro fallimento perfezionato il 2 novembre 2020.

Sat. 16 gennaio POTUS Donald Trump aveva dichiarato la nazione in stato di emergenza. Ha invocato l’Insurrection Act che ha consentito la legge marziale, il che significa che Trump sarebbe rimasto presidente degli Stati Uniti fino a quando tutti i criminali non fossero stati arrestati. Quel sabato Trump ha ceduto la sua autorità di governo ai militari, con il generale […] che ha aperto la strada per spazzare via la palude.

Il piano prevede che il governo degli Stati Uniti rimanesse soggetto alla legge militare durante un periodo di transizione verso una Repubblica restaurata funzionante secondo la Costituzione originale, la cui elezione sarebbe avvenuta nel marzo 2021. Trump sarebbe tornato come parte del Partito costituzionale o patriota del 1776 .

Sostanzialmente “il Piano”, terminologia insistente nei QAnon, si aggrappa alla bufala complottistica del Popolo Unico, che vede tutti gli Stati Nazionali essere “Società quotate in borsa” e quindi sottoposti alle sole convenzioni commerciali e non in grado di creare o mantenere leggi.

Coloro che credono nel “Popolo Unico” ed altre derivazioni simili infatti ritengono che gli stati non esistono, in quanto a loro dire sarebbero enti commerciali iscritti al SEC .

Niente di più falso. La Securities and Exchange Commission (Commissione per i Titoli e gli Scambi) è l’ente federale statunitense preposto alla vigilanza della borsa valori, analogo all’italiana Consob. Sarebbe bastato un controllo su Wikipedia per accertarsene, come per capire che qualunque società, o ente che compra e vende sul mercato locale (statunitense per la SEC, italiano per la CONSOB) viene sottoposto a vigilanza. 

Quindi nessuna meraviglia che negli elenchi della SEC compaiano anche diversi stati: lo Stato non è un monolite, ma un’entità molteplice e plurima.

Non a caso chiunque abbia aperto un libro di diritto negli ultimi anni ricorderà come si parla di Stato-Istituzione, Stato-Apparato e Stato-Comunità.

Chi si meraviglia dell’apparizione degli Stati negli elenchi delle Autorità di Vigilanza confonde, colposamente o dolosamente  non ci è dato sapere, i tre ambiti, dimenticando che lo Stato-Apparato, la “macchina” Statale, è composta da enti, ed è ente esso stesso, che intrattengono quotidianamente rapporti commerciali per il loro stesso sostentamento. E di ogni tipo! Dagli appalti di beni e servizi fino a, banalmente, l’acquisto delle risorse necessarie per il funzionamento della macchina Statale come “ente materiale”.

Difatti la registrazione dei presunti “stati pignorati” al SEC riporta diverse amministrazioni di vario grado, dagli Stati alle città, come foreign governments, da intendersi quali Pubbliche Amministrazioni Estere, governi nel senso citato dello Stato-Apparato. Si parla quindi di pubbliche amministrazioni, ovvero lo Stato-Apparato, che agiscono nel mercato da soggetti giuridici, di certo non nelle improbabili vesti di oggetto esitato sulla piazza.

Solo per il fatto che un Dicastero abbia bisogno di comprare strumenti, che gli enti abbiano bisogno di forniture, giustifica la loro presenza sul mercato.

L’idea che “Essere registrati al SEC significa essere pignorati dai poteri forti” è pertanto una falsità priva di ogni fondamento, sia giuridico che fattuale.

Il che, a pensarci bene, sostanzialmente significa dichiarare che Trump era a capo della società più influente del mondo, è riuscito a ridurla in bancarotta in quattro anni e dopo aver mandato un intero Stato/Nazione/Compagnia privo del qualsivoglia potere giuridico ma “Quotata in Borsa” è stato premiato con la presidenza di uno Stato appena inventato o re-inventato dal nulla.

Capirete che, anche se in realtà la bufala degli Stati-Corporazioni sia il santo Graal del complottismo universale basato su elementi risibili, un simile fallimento esistenziale ancor prima che economico difficilmente sarebbe ricompensato col ruolo di benevolo Dio-Imperatore.

Oltretutto, anche la storia di Trump col potere di dichiarare la Corte Marziale a suo piacimento si basa su un caso di logica circolare al limite del trolling mentale.

Ora, esiste una teoria QAnoniana che conosciamo per cui, combinando diversi ordini presidenziali scelti a caso (quello che sanziona interferenze abusive nelle elezioni USA, quello che ammoderna i tribunali penali e l’Insurrection Act del 1807) Trump potrebbe sostanzialmente instaurare un golpe legale per prendere il controllo degli USA con una Giunta Militare comandata dal Patriota Q, dal Kraken e dalla Tempesta.

Anche questa teoria basata sulla più assurda logica circolare.

La sola idea di continuare ad arrestare elettori a caso e rifare le elezioni finché Trump non vincerà, dichiarando che la sconfitta elettorale di Trump è in per se stessa prova di misteriose cabale occulte dei Poteri Forti Internazionali e l’unico modo per provare l’assenza delle stesse è far trionfare Trump non ha senso.

È un po’ l’equivalente del giocare a palla col bambino ricco, quello antipatico che lasci giocare solo perché i suoi genitori possono permettersi il pallone di cuoio e tu no, che dopo essere stato sconfitto dichiara nell’ordine:

  • Che in realtà ha vinto lui perché aveva il sole negli occhi
  • Che nonostante tu l’abbia battuto 120 a zero “Dobbiamo fare che il prossimo gol se lo faccio io vale 121 ed ho vinto”
  • Che se non lo fai vincere si porterà a casa il pallone e dirà al cugino grande che ha già il motorino e la fidanzata di pestarti

Con la differenza che in questo caso non è neppure Trump a dirlo, ma l’Immaginario Patriota Q.

In più, va detto che al momento Trump è solo un privato cittadino.

Li hanno arrestati tutti, Obama, Biden, tutti i Dem, però sono a piede libero perché c’era un allarme bomba

E perché quel giorno il Patriota Q aveva Judo.

Perché qualcuno aveva lasciato la gabbietta del Kraken in treno col Sarchiapone e il Kraken ha avuto la peggio.

Corollario: “Ma il Papa non è stato arrestato perché l’ha graziato Obama”

O perché come tutti sanno il Patriota Q ci ha anche provato ma l’Agente Segreto Mattarella 00Sergio ha sconfitto il “Pistola d’Oro” costringendolo alla fuga?

O forse perché in realtà il Papa non è stato arrestato, non può essere stato arrestato, e i QAnon amano accusare di pedofilia la gente che gli sta antipatica in quanto accusa vile e infamante.

E qualche QAnon è stato querelato e condannato a danni così ingenti da dover probabilmente vendersi casa per pagarli.

E non sarà l’ultimo.

Presto il Partito Comunista Cinese sarà rivelato essere il mandante della Pandemia e delle Elezioni di Biden

La bufala continua con accuse inconferenti a caso, tra cui

La legge militare era assolutamente necessaria negli Stati Uniti. Lo scorso febbraio 2020 il Partito Comunista Cinese (PCC) ha invaso gli Stati Uniti con una pandemia C19. Nell’ottobre 2020 il PCC ha acquistato le macchine per il voto del Dominio e con l’aiuto della CIA e di diversi altri partiti comunisti della nazione, è stato in grado di portare i voti di Trump a B * iden per rubare le elezioni del 2020 – il tutto coperto da un PCC pagato con massa Media.

Notare: come abbiamo avuto modo di far notare solo un annetto fa infatti il consenso prevalente tra i QAnon è che COVID19 non esiste, oppure se esiste è stato creato dal Patriota Q stanco di prendere botte da Tom Hanks e farsi rubare i Bambini Talpa dalle D.U.M.B. per avere una scusa per scendere in strada col suo esercito di picchiatori vestiti da cosplayer e buscarle comunque.

In ogni caso è la stessa analisi della struttura genetica del SARS-CoV-2 e il consesso scientifico ad archiviare questa bufala particolarmente pervicace, e ci chiediamo perché tutto questo dovrebbe trovarsi nel portatile di Nancy Pelosi.

La bufala inoltre fa riferimento al Sistema di Allarme di Emergenza che dovrebbe comunicare presto il ritorno di Trump.

Solo che ovviamente non lo fa perché quei cattivoni dei Poteri Forti, ignari di essere stati arrestati, hanno inserito negli ultimi aggiornamenti di Android, iOS, i decoder satellitari via cavo e simili update per bloccare l’ormai Pluribannato ex Presidente e il Patriota Q.

Ovviamente
Ovviamente

E quindi l’unico modo per avere notizie aggiornate è, letteralmente usare un Nokia 3310 vintage e aspettare l’SMS che ci dia il via libera per inguaiarsi in modi sempre più divertenti ed emozionanti.

A me il Patriota Q ha appena fatto due squilli... aveva finito il credito
A me il Patriota Q ha appena fatto due squilli… aveva finito il credito

…e mi ha detto che farà deportare tutti i Democratici nei Campi FEMA

Uno dei testi che ci è stato inviato dal Q Planet recita infatti

I campi di detenzione della FEMA sono stati preparati in tutta la nazione per ospitare i destinatari di oltre 200.000 accuse sigillate presentate nei tribunali federali di tutta la nazione da quando Trump è entrato in carica nel 2016.

Ma decidetevi: i Campi FEMA non erano quelli sotto il controllo di Biden da cui i veri Patrioti devono scappare perché Biden ha deciso di marchiarli tutti mediante i vaccini per farli deportare negli stessi dove patiranno dolori, sofferenze, Teletubbies e torture?

Esiste quindi una frangia di QAnon seriamente convinta che Biden ha creato i campi FEMA e inventato la Pandemia da Coronavirus per avere una scusa valida per iniettare i tag RFID nei Repubblicani per renderli rintracciabili e deportarli nei campi FEMA dove trascorreranno la fine dei loro giorni soffrendo in veri e propri campi di sterminio.

Esiste una frangia convinta che Trump in persona chiederà ai suoi seguaci di fidarsi dei campi FEMA.

Quelli che dovrebbero catturare tutti i “veri Patrioti” e condannarli a oscene sofferenze.

Siete confusi? Noi molto

Esattamente l'immagine che abbiamo in mente anche noi, Uno strapazzabassotti per Paperone (Luciano Gatto - Almanacco Topolino 200 - 1/8/1973)
Esattamente l’immagine che abbiamo in mente anche noi, Uno strapazzabassotti per Paperone
(Luciano Gatto – Almanacco Topolino 200 – 1/8/1973)

Allora, questi arresti? Perché essere così “creativi”?

Spero che voi vi rendiate conto che siamo in quella fase in cui QAnon è ufficialmente un culto Post-Apocalittico. Ed anche di quelli particolarmente meno riusciti.

Molti adepti cominciano a scorarsi, nei soliti luoghi di congregazione dei QAnon volano ormai insulti e stracci.

Ma molti altri continuano, come nei culti più alla frutta, a sognare che l’Apocalisse sia solo rimandata.

Biden non sarà arrestato né oggi, né domani, né il 4 Febbraio, il 4 Marzo e neppure il Ventordici di Ottembre del DuemilaCredici.

Ormai le elezioni sono finite, Biden è il Presidente degli Stati Uniti di America e urlare ai quattro venti che il Patriota Q, il personaggio inventato costruito come un fallimento umano beffato da Soros che più volte è sfuggito alla morte, sconfitto dagli Obama (nell’UFO Spaziale di Eva Braun), battuto agli “scacchi 4D” da Hillary Clinton, che ha vistoi suoi seguaci divorati dai Teletubbies al completo, è stato umiliato dalle tette di Katy Perry (che, essendo la madrina del 25ennale di Pokemon, lo avrà fatto sottomettere da Ash Ketchum e il Team Rocket al completo…), sottomesso da Tom Hanks, beffato da Matteo Renzi, umiliato da Xena la Principessa Guerriera e Conan il Barbaro e invaso dai Rettiliani, nonché inseguito da Mattarella pronto a dargli il fatto suo, lo inciterà a macchiarsi di un vero e proprio Colpo di Stato non lo aiuta affatto in questo momento. Non lo aiuta affatto.

Aiuta solo una persona: tutti coloro che, come nei culti apocalittici, ora hanno bisogno di aggrapparsi alla speranza.

Dietro le storie degli arrestati per i fatti del Congresso abbiamo infatti una cifra comune.

Sono tutte persone che hanno cercato il riscatto nel Culto di QAnon. Si sono alienate dai loro amici, si sono spinte nella paranoia di chi vede dappertutto non più amici e compagni di lavoro ma “Nemici del Trumpismo che vogliono rubargli l’America e renderli infelici”.

Spesso hanno perso il lavoro, hanno perso la libertà, sono stati abbandonati dagli stessi QAnon, qualcuno ci ha anche rimesso la pelle.

Non deve essere facile per chi ha letteralmente sacrificato ogni cosa ammettere di essere stati presi in giro da una sorta di fumettone/videogioco collaborativo, di aver tirato nello scarico la propria esistenza inseguendo un sogno nato morto.

Possono solo tirare a campare rimandando l’appuntamento con la loro delusione.

“Saremo felici oggi. No, non oggi, domani. Non domani, il mese prossimo. Forse tra un anno. Forse tra dieci. Forse in un altro mondo”

I culti non funzionano così?

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News