Una petizione per salvare l’ospedale Regina Margherita di Torino

di Luca Mastinu |

Una petizione per salvare l’ospedale Regina Margherita di Torino Bufale.net

Sulla piattaforma Change.org è comparsa una petizione firmata dal consigliere regionale Andrea Tronzano per salvare l’ospedale Regina Margherita di Torino.

Il primo ospedale pediatrico nato in Italia (1843), il Regina Margherita di Torino, con il nuovo progetto della Città della Salute del duo Chiamparino/Saitta scomparirà e sarà abbattuto per farne, anche, degli appartamenti.

Dopo l’Oftalmico e quindi l’oculistica, un’altra eccellenza della sanità piemontese, l’Oirm e la pediatria, verrà drasticamente  depotenziata senza alcuna logica. Tutto il polo materno infantile, quindi anche il Sant’Anna, perderà la sua specificità e i posti letto dedicati ai bambini scenderanno dai 270 attuali a solo 90.

Gli interventi cui Tronzano fa riferimento sono quelli relativi al Parco della Salute. Vi riportiamo di seguito la descrizione presente sulla pagina istituzionale del progetto:

La petizione ha raccolto anche l’adesione di medici e infermieri per un totale di quasi 23mila firme. Tuttavia lo stesso Chiamparino, Presidente della Regione Piemonte, ha risposto alla petizione attraverso il quotidiano La Stampa: «Si sta imbastendo una speculazione politica a fini elettorali, mi preoccupa non in sé ma perché può sollevare un polverone che renderebbe incerti i tempi e diffidenti gli investitori. Nessuno ha mai parlato di chiusura del Regina o del Sant’Anna. Il nuovo Parco integrerà nei nuovi edifici tutte le aree diagnostico-terapeutiche, garantendo a quella pediatrica spazi adeguati e privilegiati, come per la traumatologia e l’ostetricia».

Per rispondere ai nostri lettori circa l’esistenza di una petizione possiamo parlare di notizia vera: la petizione esiste e compare su Change.org su iniziativa di Tronzano, che parla di abbattimento delle strutture del Regina Margherita di Torino mentre Chiamparino risponde che il Parco ospiterà anche tutte le aree diagnostico-terapeutiche.

 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News