The Independent si prende gioco di Salvini: “Bufale dalla cheerleader italiana di Trump”

di Redazione Bufale |

The Independent
The Independent si prende gioco di Salvini: “Bufale dalla cheerleader italiana di Trump” Bufale.net

Si torna a parlare di Trump e di Salvini, grazie all’articolo pubblicato da The Indipendent, a proposito di quella che viene definita la cheerleader italiana del presidente uscente. La questione verte ancora sui brogli elettorali, trattati da noi di recente. Parlando a Radio24 venerdì mattina, The Independent evidenzia che il leader di “estrema destra Salvini non ha fornito alcuna prova per la sua propaganda, in merito alle affermazioni infondate del presidente degli Stati Uniti secondo cui la frode elettorale era in corso negli Stati Uniti.

Cosa dice The Independent su Trump e la cheerleader Dalvini

L’articolo è chiaro ed è consultabile tranquillamente. Salvini non ha nascosto il suo sostegno a Trump, è apparso nei cappelli MAGA, senza dimenticare le ormai famose mascherine “Trump 2020”. A detta della nota testata americana, l’appellativo di cheerleader nasce anche dal fatto che il leader della Lega avrebbe ha copiato alcuni degli slogan di Trump nelle elezioni italiane del 2018 quando ha usato “prima gli italiani” nella sua campagna.

Salvini ha fatto eco al tentativo del presidente uscente, Donald Trump, di screditare i risultati delle elezioni americane, dicendo che alcune parti del Paese hanno “più voti che elettori” e che i seggi avrebbero dovuto smettere di contare i voti in determinati stati. Vedere per credere quanto avvenuto in aree specifiche, come in Michigan.

La voce proviene da grafici che circolano sui social media, secondo cui ci sarebbero sette Stati oscillanti, inclusi quelli che negli USA sono definiti dei veri e propri campi di battaglia chiave. Oltre al Michigan, la bufala che abbiamo esaminato anche noi nella giornata di mercoledì investe Pennsylvania, Nevada, Arizona e Georgia. Secondo i sostenitori di Trump, e a quanto pare secondo lo stesso Salvini, gli Stati appena menzionati hanno avuto più voti degli elettori registrati.

Il sito web americano che come noi si occupa di debunking, vale a dire Snopes, ha confermato che la grafica è falsa. I creatori della bufala in questione hanno utilizzato vecchi numeri di elettori registrati per creare l’impressione di una frode diffusa. Dunque, fake news dai sostenitori di Trump e, secondo The Independent, anche dalla “cheerleader” Salvini.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News