Smorziamo l’entusiasmo NoVax sul focolaio all’Ospedale Sant’Eugenio da operatori vaccinati

di Redazione Bufale |

Ospedale Sant'Eugenio
Smorziamo l’entusiasmo NoVax sul focolaio all’Ospedale Sant’Eugenio da operatori vaccinati Bufale.net

La notizia di un focolaio Covid dovrebbe farci preoccupare a prescindere, senza andare a cercare dettagli che potrebbero avvalorare o meno le proprie convinzioni, ma così non è stato a proposito dell’Ospedale Sant’Eugenio. Da alcune ore a questa parte, senza conoscere nulla della vicenda, alcune testate NoVax (le solite note, seguite a ruota anche da alcuni politici ed “influencer” su Twitter) hanno emesso sentenze frettolose, che puntualmente si sono rivelate sbagliate. Allo stato attuale, errore più grande rispetto a quello commesso con un caso olandese estivo non molto tempo fa.

Scatenati i NoVax sul focolaio all’Ospedale Sant’Eugenio da operatori vaccinati, ma c’è la smentita

Non vi parliamo espressamente di bufala per scrupolo, anche se ci sarebbero effettivamente i presupposti per procedere anche in questa direzione. A prescindere da tutto, la storia dell’Ospedale Sant’Eugenio ci è stata raccontata in un primo momento in un modo, salvo poi dover prendere atto della versione ufficiale nella giornata di domenica. Partiamo proprio dai soliti siti schierati contro i poteri forti ed il siero.

Immediati titoloni sul reparto Covid della struttura chiuso per un focolaio scoppiato a causa di operatori sanitari. Le stesse testate che, con un’indagine svolta a tempo di record, hanno sentenziato anche sul fatto che i positivi fossero vaccinati con doppia dose. Ora, si potrebbe partire dal presupposto che tali inchieste potranno anche ottenere like facili sui social tra i propri seguaci, continuando ad ignorare che anche i vaccinati possano risultare positivi al tampone.

Lo scopo del vaccino non è questo, ma evitare il più possibile l’intasamento degli ospedali. Concetti chiari anche a chi disinforma, ma ottenere visualizzazioni NoVax è un’occasione troppo ghiotta in circostanze simili. Detto questo, c’è un dettaglio che fa ulteriormente la differenza a proposito dell’Ospedale Sant’Eugenio e del relativo focolaio: come riporta ANSA, a detta di ASL Roma 2 ci sarebbe un solo positivo e quest’ultimo sarebbe un paziente. Al punto che tutti i servizi sarebbero già operativi. Ed ora chi lo dice a chi si è esposto sui social con false informazioni?

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News