Sequestro tessera sanitaria a negazionista Covid della Lega a Bugliano: arrivano proteste, ma è fake

di Redazione Bufale |

Bugliano
Sequestro tessera sanitaria a negazionista Covid della Lega a Bugliano: arrivano proteste, ma è fake Bufale.net

Ha fatto scalpore la nuova notizia giunta in queste ore da Bugliano, il fantomatico paesino in provincia di Pisa dove nel weekend ci sarebbe stato il primo sequestro di una tessera sanitaria. Il post in questione ci parla di un negazionista Covid e, al contempo, tesserato della Lega, al quale sarebbero stati negati i propri diritti dopo aver mostrato la suddetta tessera. L’uomo, il leggendario Doroteo (personaggio di fantasia), si sarebbe presentato in farmacia senza mascherina, esclamando il solito tormentone estivo: “Non c’è ne coviddi! L’ha detto anche il capitano“.

La bufala da Bugliano sulla tessera sanitaria sequestrata al negazionista Covid della Lega

Lo abbiamo ribadito a più riprese in questi mesi, come avrete percepito tramite il nostro recente articolo a tema. Bugliano non esiste e fa parte di un progetto social in stile “troll”, con notizie improbabili che puntualmente vedono alcuni utenti cascarci. Anche oggi il trend si è confermato, visto che tra i commenti al post social pubblicato sulla fantomatica pagina ufficiale Facebook del Comune ci sono proteste verso il provvedimento di cui vi sto parlando.

E così, appena ha preso piede il post pubblicato dalla pagina del Comune di Bugliano, in tanti hanno espresso il proprio risentimento per la decisione assunta dalla farmacista, che ritirando la tessera sanitaria al presunto leghista e negazionista Covid lo ha poi invitato a pagarsi le cure da solo. Quest’ultimo, avrebbe chiesto un rimedio per la prostatite polmonare, richiamando l’iniziale diagnosi per Flavio Briatore prima della conferma del contagio da Covid.

A gettare benzina sul fuoco, poi, un altro personaggio inventato. Parliamo dell’avvocato del Comune di Bugliano, che avrebbe affermato quanto segue: “Se necessario toglieremo la tessera sanitaria a tutti coloro che non rispettano le misure di contenimento del contagio“. Insomma, una presa in giro nei confronti dei negazionisti Covid ed una fake news in cui sono cascati diversi utenti.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News