Salvini difende il cameriere fascista ed esalta Mussolini su Twitter: “Ha fatto grande l’Italia”

di Redazione Bufale |

Salvini
Salvini difende il cameriere fascista ed esalta Mussolini su Twitter: “Ha fatto grande l’Italia” Bufale.net

Un autentica bufera quella che si è scatenata attorno a Matteo Salvini, il quale su Twitter non si sarebbe limitato a difendere un cameriere fascista, reo di essersi scusato con il Duce dopo aver raccolto le ordinazioni di una famiglia di colore. L’ex Ministro dell’Interno, infatti, si sarebbe spinto oltre, esaltando una figura storica controversa come quella di Benito Mussolini. Questione delicata, che come potete facilmente immaginare richiede un approfondimento per evitare che si faccia disinformazione sull’argomento.

E questo, perché in passato l’immagine di Salvini è già stata accostata a quella di Mussolini, senza che ci fossero i presupposti. Ve ne parlammo a suo tempo, quando è trapelata in rete un’altra bufala simile a quella del 23 agosto. A far scattare la molla degli antifascisti, la frase che il leader della Lega avrebbe inserito nel suo post su Twitter: “Chi ha fatto grande l’italia, dando la vita per il proprio paese“. Concetto, questo, che proprio non è andato giù a tanti italiani nelle ultime ore.

La verità sull’approccio di Salvini su Twitter a proposito di Salvini

Il presunto post di Salvini su Twitter, secondo lo screenshot che sta girando questa domenica su Facebook, sarebbe stato pubblicato in settimana dal numero uno del Carroccio. Eppure, scorrendo il suo profilo, non appare nulla su Mussolini. Al contempo, Salvini non ha mai pubblicato una presa di posizione sul cameriere che, impegnato nel ristorante “La tana marina” di Rimini, avrebbe assunto atteggiamenti fascisti nei confronti di una famiglia nigeriana.

Fate dunque molta attenzione alle immagini che girano sui social, con gli screenshot di presunti post che spesso e volentieri vengono alterati per diffondere messaggi non reali. Il caso di Salvini e della falsa esaltazione di Benito Mussolini dovrebbe insegnarci molte cose sotto questo punto di vista. Soprattutto considerando quanto sia diventato virale il post in questione.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News