NOTIZIA VERA Elezioni: CasaPound, aggrediti al grido di ‘fasci di mer*a’ e ‘tanto verrà un figlio fascista’

di Redazione-Team |

NOTIZIA VERA Elezioni: CasaPound, aggrediti al grido di ‘fasci di mer*a’ e ‘tanto verrà un figlio fascista’ Bufale.net

Un post pubblicato l’1 marzo 2018 sulla pagina ufficiale di Casapound Italia riporta la notizia di un’aggressione subita da un militante a Livorno:

Elezioni: CasaPound, aggrediti al grido di ‘fasci di merda’ e ‘tanto verrà un figlio fascista’ 

Livorno, 1 marzo – Li hanno aggrediti al grido di “fasci di merda” e quando lui ha detto “fermi, lasciatela stare, lei è incinta”, hanno replicato “tanto verrà un figlio fascista” e hanno sfondato i finestrini dell’auto dove era seduta. Questi i particolari che emergono sull’aggressione di cui sono stati bersaglio un esponente di CasaPound Italia e la compagna, che questa notte, intorno alle 4, mentre tornavano a casa, sono stati assaliti da quattro antifascisti con i cappucci alzati e i bastoni in mano. Colpito ripetutamente, il militante di Cpi è finito al pronto soccorso in codice rosso e rischia di perdere un occhio, mentre la compagna, sotto choc, è fortunatamente rimasta incolume e ora si trova in caserma dai Carabinieri. A far scattare il pestaggio il fatto che l’esponente di CasaPound si fosse fermato in via Garibaldi per rimettere a posto un manifesto elettorale che era stato strappato.

“E’ incredibile quello che sta accadendo in Italia – sottolinea il segretario nazionale di CasaPound Italia Simone Di Stefano – Mentre le più alte cariche dello Stato vanno manifestando e lanciano allarmi sul sedicente pericolo fascista, gli antifascisti lanciano cacce all’uomo, rivendicano con orgoglio brutali pestaggi, aggrediscono e insultano le forze dell’ordine nella totale impunità. Al nostro militante gravemente ferito, va la più totale solidarietà e vicinanza del movimento. Al ministro Minniti, invece, che non ha ritenuto di spendere una parola sulle minacce di chi ha promesso di mettere a ferro e fuoco Roma per impedirci di parlare al Pantheon questo pomeriggio, annunciando una manifestazione senza autorizzazione nella ‘green zone’, chiediamo invece cosa si debba aspettare ancora per intervenire. Gesti vigliacchi come questi, o come quelli di Torino, Piacenza, Palermo, non fanno altro che rendere plasticamente evidente qual è la verità storica del periodo in cui viviamo: un movimento come CasaPound che si organizza, si impegna, si presenta alle elezioni e cerca di cambiare il mondo facendo politica e una massa di vecchi partiti che, pur di mantenere il loro posto alla guida del paese, cedono ai ricatti dei violenti”.

La notizia è ripresa dai principali organi di stampa. Tra le pubblicazioni di agenzia troviamo Adnkronos Ansa.

Adnkronos scrive che si tratta di un militare del 185° Reggimento Acquisizioni Obiettivi dell’Esercito. Dal portale Wikilao, specializzato sulla sicurezza, si apprende grazie a un tweet che l’uomo – di cui vengono riportate le iniziali E. D. G. – è stato dimesso dall’ospedale e che il suo occhio è fuori pericolo. Dopo l’aggressione, infatti, l’uomo era stato trasportato all’ospedale in codice rosso e con il rischio di perdere un occhio. Per lui 30 giorni di prognosi. Al momento dell’arrivo in ospedale si presentava con il naso fratturato e numerose ecchimosi.

Troviamo riscontro anche sul MessaggeroIl Fatto QuotidianoCorriere della Sera:

Secondo Casa Pound, che sull’episodio ha diffuso una nota, il giovane simpatizzante sarebbe stato pestato a sangue davanti alla fidanzata in stato di gravidanza mentre stava tentando di riattaccare un manifesto dell’organizzazione di estrema destra che era stato strappato. Il ragazzo è stato poi trasportato all’ospedale in codice rosso e rischierebbe di perdere la vista da un occhio. 

Ad aggredirlo, dunque, secondo tutti i riscontri, sarebbero state quattro persone armate di bastone e dal viso occultato da cappucci. Corriere, ancora, scrive:

Sono in corso accertamenti per individuare i responsabili anche e la polizia sta analizzando i filmati di alcune videocamere di sorveglianza.

Sono dunque in corso le indagini per risalire ai responsabili dell’aggressione. A tal proposito saremo lieti di aggiornarvi in un prossimo articolo.

Al momento, considerato il riscontro da agenzie organi di stampa, possiamo parlare di notizia vera.

 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News