“Mi pare che il piano dem sia orientato a terrorizzare… date il vostro contributo” – la bufala in Crowdsourcing

di Shadow Ranger |

Foto di Gerd Altmann da Pixabay
“Mi pare che il piano dem sia orientato a terrorizzare… date il vostro contributo” – la bufala in Crowdsourcing Bufale.net

Col Piano Dem abbiamo assistito all’evoluzione definitiva del concetto di complottismo e bufala. Definitiva, nel senso più deteriore possibile.

Abbiamo assistito alla bufala herpes, la bufala che con poche variazioni se non nulle ritorna ad ondate pandemiche, di anno in anno, non appena la funzione Accadde Oggi di Facebook la fa riapparire.

Alla bufala Voltron, quella che come i cinque leoni robot dell’omonima serie televisiva si ottiene quando più bufale decotte e graciline si riuniscono in una megabufala più virale e potente.

Abbiamo visto la bufala Transformers, quella che si ottiene quando la stessa bufala assume una forma nuova e viaggia “in incognito” riattivandosi, portando gente che ha avuto il fact checking di una catena S. Antonio su WhatsApp ad esigere la verifica dello stesso identico testo qualora venga stampato su un foglio di carta e fotografato, collazionato in una colorata infografica o letto ad alta voce da qualcuno.

Ma ora, con la bufala del Piano Dem siamo arrivati alla bufala crowdsource.

Lo sfacciato e plateale invito ai complottisti in sala ad inventarsi la più infame fregnaccia da aggiungere ad un ammasso di bufale già presenti in modo che dal contributo di tutti i presenti si cavi fuori una bufala virale.

La bufala del Piano Dem

mi pare che il piano dem orientato a terrorizzare prima con il #virus, tracciare poi con il #vaccino e indebitare infine con il #mes, svendere e abbassare il costo mano d opera attraverso il piano #soros sia ovvio a tutti…..vedremo come darete il vostro contributo al sostegno di questo piano, post per post….! occhio…..

Questo è il testo della bufala. Avrete riconosciuto già alcuni elementi inseriti per iniziare il crowdfunding.

La bufala del Coronavirus come piano per dominare i popoli, la bufala del vaccino contenente le nanoparticelle quantiche per tracciare, le bufale sul MES e, per finire, l’onnipresente Soros.

Già così siamo al livello della notizia che romperà l’Internet descritta dal noto fumettista satirico Odde Comics

Ovvero:

Immigrato gay musulmano che percepisce 40 euro al giorno dallo Stato violenta bambina affetta da autismo causa vaccino dopo aver rubato il rame da un aereo per scie chimiche al cui interno è stato rimosso un crocifisso mentre i Marò sono ancora trattenuti in una scuola dove insegnano il Gender.

E fin qui, niente di strano: siamo ancora nella bufala Voltron, allegramente satirizzata dall’autore di vignette.

Il problema è nell’invito ad aggiungere nuove assurdità, consapevoli di star creando una bufala.

I precedenti

Sappiamo benissimo che il Popolo della Rete non è nuova a queste gesta.

Il meme come strumento di politica militante fa parte dell’immaginario dai tempi in cui 4chan è passato in scioltezza dall’inventare meme col dichiarato scopo di vilificare le opposizioni alla creazione del Pizzagate e del Patriota Q, padre e madre (e nessuno ha mai capito chi dei due fosse cosa data l’inconsistente evanescenza di entrambi i soggetti che li rende classificabili in ogni possibile tassonomia…) del “movimento” QAnon.

La parte inedita è l’ormai sfacciato invito a cooperare online, e senza alcuna copertura, nella creazione del nuovo meme.

Come se non ci fosse niente da vedere.

Foto tratta da opera di Gerd Altmann da Pixabay

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News