“Maionesenera”: l’ultimo hashtag nato dalle fantasie novax

di Bufale.net Team |

“Maionesenera”: l’ultimo hashtag nato dalle fantasie novax Bufale.net

Maionesenera non è il titolo alternativo di un film, come “Blue Harvest” per la saga di Star Wars o uno stravagante spettacolo pornografico.

“Maionesenera” è l’ultima incarnazione della fantasia novax del “sangue puro”. Quel bizzarro incrocio tra velleità di “purezza della razza”, pagine oscure della storia del secolo passato e una pagina a caso di Harry Potter.

Quella dove il malvagio Voldemort giustifica la sua crudeltà dichiarando che i maghi veri hanno “il sangue puro” e che i suoi nemici sono “sanguemarcio” da combattere. “Mudblood” in inglese.

Quella strana fissazione dei novax per il sangue

I novax quindi si sentono eroi del loro romanzo. Un romanzo tragicomico, a tratti un pornografico “isekai” (quel genere di opera di fantasia in cui uno sfortunato uomo del nostro tempo muore e si risveglia in un mondo fantasy con un harem di belle donne).

Ma eroi negativi, sempre a caccia dei “sanguemarcio” come un Mangia Morte venuto male per compiacere il Voldemort di turno.

Nell’immaginario novax abbiamo già visto come loro si sentano esseri dal sangue puro, purissimo. Anzi, pronti a negoziare con le principali associazioni di volontari la vendita di litri del loro sangue.

Infatti, in spregio al concetto stesso di “donazione”, abbiamo visto i novax, in uno sfoggio di umanità da far impallidire il citato Voldemort e spingerlo a rivolgere loro un imbarazzato “Scusa figliolo, ora mi sa che esageri…”, dichiarare che siccome “le loro fonti” davano il sangue dei vaccinati come non utilizzabile, avrebbero venduto a caro prezzo il loro, esigendo soldi e il ritiro delle misure di contenzioone della Pandemia. Di fatto giocando con vite umane, immaginando ed eccitandosi alla sola idea di poter decidere chi vive e chi muore.

Le loro “fonti” che abbiamo visto essere state un audio su TikTok pieno di “mi ha detto uno che pare…” sconfessato dalla Croce Rossa, una serie di varianti italiane sconfessate dall’AVIS e degli improbabili audio e video su Facebook e Telegram secondo cui nel sangue dei non vaccinati sono state trovate le seguenti cose:

  1. un “Accatastamento”, qualsiasi cosa esso sia, ottenuto esibendo le foto di un normale vetrino lasciato immobile per un certo periodo;
  2. grafene e 5G, nonostante il primo non sia tra gli ingredienti di alcun vaccino e il secondo non abbia forma fisica;
  3. improbabili alieni che amano rivolgere gestacci, bullismo e insolenze ai “ricercatori indipendenti” che li guardano al microscopo, rivolgendo loro non uno sguardo pieno di malignità ma uno sguardo stupito

Ma adesso abbiamo scoperto l’ultima bizzarria

“Maionesenera”: l’ultimo hashtag nato dalle fantasie novax

Secondo un ormai celeberrimo tweet che rimbalza da stamattina sul noto social una autodichiaratasi amica di una sedicente infermiera dichiara, in una catena di “mi ha detto uno” che la suddetta amica avrebbe prelevato maionese nera dal “sangue dei triplodosati”

“Maionesenera”: l’ultimo hashtag nato dalle fantasie novax

Ovviamente, non sappiamo chi sia l’infermieria (invero neppure se esista), non abbiamo idea di come abbia fatto a tornare, ammesso che esista, dalla sospensione (probabilmente causa mancanza dell’obbligo vaccinale) senza vaccinarsi e quindi secernere il misterioso liquido ella stessa.

Tanto è bastato per riaccendere nei novax le fantasie di “purezza del sangue” per creare l’ironia salace di tutti gli altri, con alcuni invero pregevoli motteggi

E molti altri disponibili nell’hashtag.

Personalmente? Abbiamo provato a vedere se riusciamo a secernere l’elusiva “maionesenera”, ma l’alieno dalle cattive intenzioni ci ha dissuaso.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

ATTENZIONE - L'articolo verrà successivamente completato con un FACT-CHECKING COMPLETO, ma per ora presenta un TAG PROVVISORIO con le informazioni fino ad ora raccolte per bloccare la viralità di eventuali bufale. La metodologia è spiegata nella seguente sezione: https://www.bufale.net/fact-checking-prearticoli

Latest News