Le 3 indicazioni per affrontare la privacy WhatsApp: come usare l’app dopo l’aggiornamento 2021

di Redazione Bufale |

privacy WhatsApp
Le 3 indicazioni per affrontare la privacy WhatsApp: come usare l’app dopo l’aggiornamento 2021 Bufale.net

La nuova privacy WhatsApp e relativo aggiornamento 2021 ha fatto sapere che non ci sarà alcun problema di sicurezza con le nuove norme di sistema che entreranno in vigore dal prossimo 8 febbraio, ma tutto sommato possono esserci alcuni accorgimenti importanti per coloro che continueranno ad utilizzare tale applicazione. L’idea insomma che Facebook possa avere maggiori libertà con le informazioni personali degli utenti iscritti a WhatsApp non piace a molti utenti che, nel giro di pochissimi giorni, hanno già provato altre alternative.

I 3 consigli sulla nuova privacy WhatsApp per usare l’app dopo l’aggiornamento 2021

Dopo aver analizzato una serie di bufale e allarmismi in settimana, un altro contributo dunque per affrontare al meglio la questione della privacy WhatsApp. Come sappiamo ci sono stati boom di download di Signal ed altri invece hanno ripiegato su Telegram. Ognuno è libero quindi di agire come meglio crede per la propria sicurezza, ma sta di fatto che le nuove norme non creeranno alcun tipo di problema per coloro che continueranno ad utilizzare WhatsApp.

Come però accennato in precedenza possono esserci tre consigli importanti da mettere in pratica per tutti gli utenti che vorranno tranquillamente continuare a comunicare con quest’app di messaggistica più famosa al mondo e renderla ancora più sicura in vista degli attacchi provenienti dall’esterno. Il primo punto da prendere in considerazione è quello di attivare la verifica dei nuovi accessi in due passaggi. A prescindere dalla privacy WhatsApp.

Attraverso tale impostazione si ha la possibilità di impostare un PIN che viene richiesto da WhatsApp ogni tanto, ma soprattutto quando qualcuno cerca di installare l’app utilizzando come credenziali il numero di telefono del proprietario. Questo escamotage protegge gli utenti dal rischio di furti dell’account, sempre più diffusi a causa della truffa del codice. Se capita poi che venga rubato lo smartphone, in automatico blocca l’utilizzo dell’app alla prima richiesta casuale del PIN.

Altro aspetto da tener presente è evitare di farsi coinvolgere in gruppi in cui ci sono condivisione di spam e link pericolosi, quindi evitare di ritrovarsi in gruppi contro la propria volontà. Ciò è possibile nella sezione Privacy delle Impostazioni di WhatsApp, limitando l’invito ai gruppi solo ai contatti presenti in rubrica e quindi conoscenti. Infine è consigliabile aggiornare costantemente l’applicazione ogni qual volta risulta essere disponibile un nuovo update. A prescindere dalla privacy WhatsApp e dall’aggiornamento sui nuovi termini 2021.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News