Il prosciutto cinese che si spappola tra le mani (Video)

di Luca Mastinu |

Ottenere viralità con video che interessano il cibo è molto facile, specialmente quando si parla del popolo cinese: come avvenne per la bufala sull’insalata finta, oggi ci segnalano un video in cui viene mostrato un prosciutto cinese che letteralmente si spappola a mani nude. Una volta rimossa la cotenna, letteralmente, ci si trova di fronte a un insieme di pezzi di carne assemblati tra i quali è presente anche la cotica:

 

La didascalia che accompagna il video dice così: «Prosciutto Cinese! Ma come ha fatto ad entrare in Italia questa roba?», ma non compaiono fonti che dimostrino che si tratti di un prosciutto cinese. Il video, tra l’altro, non mostra l’etichetta del prodotto. Nonostante l’assenza di fonti un certo numero di commentatori grida allo scandalo, e la conversazione si esaurisce in un insieme di indignazione, disgusto e appelli alla genuinità del cibo italiano messa in pericolo dall’avanzare del popolo cinese.

Tuttavia altri commentatori fanno notare un altro video sempre presente su Facebook, ma che mostra un prodotto tutto italiano con le stesse caratteristiche:

 

Questa volta è possibile vedere l’etichetta del prodotto e leggiamo che si tratta de L’Antica Cantina dei Sapori. L’autore del video rimuove la cotenna dal prosciutto e di nuovo ci ritroviamo con dei pezzi di carne assemblati che si spappolano a mani nude. È possibile anche leggere che si tratta di un prosciutto disossato. Per il momento, tuttavia, non si trovano riscontri né dichiarazioni da parte dell’azienda produttrice.

Riepilogando, abbiamo due video: nel primo non viene mostrata l’etichetta del prodotto e si parla di prosciutto cinese. Nel secondo viene mostrata l’etichetta e scopriamo che si tratta di un prodotto italiano. Il resto è un insieme di supposizioni e denunce social senza informazioni. Supponiamo che, data la viralità, l’azienda intervenga per fare chiarezza, ma nel frattempo parlare di prodotto cinese è assolutamente fuori luogo, perché non è corretto giocare con le sensazioni dei followers cercando lo scandalo.

Parliamo di acchiappalike, quindi, perché non si hanno informazioni se non in maniera del tutto superficiale (grazie al secondo video), ma si tratta comunque di post che cercano viralità e non riportano una verità.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News