Ex assessore leghista la fa grossa su Silvia Romano: “Impiccatela”. Ed ora torna la bufala “si è sposata”

di Redazione Bufale |

Silvia Romano
Ex assessore leghista la fa grossa su Silvia Romano: “Impiccatela”. Ed ora torna la bufala “si è sposata” Bufale.net

Un post riprovevole, poi immediatamente cancellato, ovviamente su Silvia Romano. L’insensato clima di odio ha indotto un ex assessore leghista di Asolo, in Veneto, ad invitare chi di dovere a prendere le giuste contromisure contro la ragazza che è stata liberata dopo un sequestro durato un anno e mezzo: “Impiccatela“. Una parola secca, che fa male, senza troppi fronzoli. E a poco è bastato il fatto che il diretto interessato abbia deciso di rimuovere subito la sciocchezza mandata online. Perché al di là delle proprie idee, nonostante la politica dovrebbe avere poche attinenze con questa vicenda, c’è sempre un limite a tutto.

L’ex assessore della Lega sbotta contro Silvia Romano

Non faremo il nome di un assessore in passato legato ad una giunta leghista, ma è noto a molti anche per alcuni precedenti sempre sui social. In alcuni casi con uscite eccessive anche nei confronti del Presidente della Repubblica. Nel caso di Silvia Romano, scrivendo “impiccatela”, probabilmente lui stesso si è reso conto di averla fatta grossa. Il post è stato prontamente rimosso, ma ormai la frittata era fatta ed ora per lui non si escludono conseguenze pesanti. Lo riporta anche ANSA.

La bufala su Silvia Romano sposata

Nel frattempo il tweet di Ornella Vanoni (anche quello prontamente cancellato), insieme ad altre iniziative social assai discutibili, hanno fatto tornare di moda la bufala di Silvia Romano sposata. Notizia più volte smentita anche dalla diretta interessata, come possiamo analizzare con il suo virgolettato su Leggo, ma questo evidentemente non scoraggia chi intende portare avanti questo tipo di ragionamento.

Insomma, dopo la fake news riguardante il fatto che Silvia Romano indossasse come orologio un Rolex Lady oro, come abbiamo dimostrato stamane, il 12 maggio è caratterizzato anche dalla bufala sul fatto che si sia sposata durante la prigionia, oltre alla bruttissima espressione utilizzata sui social da un ex assessore leghista.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News