Boom di sbarchi a Crotone: 4 velieri scaricano 204 clandestini

di Luca Mastinu |

Boom di sbarchi a Crotone: 4 velieri scaricano 204 clandestini Bufale.net

VoxNews ci riprova, ma a questo giro sorprende la quasi verità del fatto riportato, anche se l’intenzione è – ovviamente – quella di speziare ed esasperare una notizia che andrebbe divisa in 4 parti per rispettare l’intelligenza dei lettori. Il 12 settembre gli autori pubblicano un articolo in cui si parla, dal titolo, di 204 clandestini sbarcati a Crotone da 4 velieri.

L’articolo

Vi riportiamo di seguito il testo dell’articolo di Voxnews:

Cinquantasei clandestini, tutti curdi iracheni, che erano a bordo di un veliero lungo 12 metri, sono sbarcati ieri nel porto di Crotone dopo essere stati intercettati da personale della Guardia costiera a qualche miglia da Le Castella, nel territorio del comune di Isola Capo Rizzuto.

Trasbordati dal natante su una motovedetta, sono stati condotti nel porto di Crotone dove la Prefettura ha allestito il dispositivo dell’accoglienza costituito dal Suem 118, della Polizia di Stato e dalla Croce Rossa italiana. Successivamente il gruppo di profughi, perché dopo Salvini non li chiamano più clandestini, è stato accompagnato nel Centro di accoglienza di Sant’Anna.

Con quello di oggi, sono quattro gli sbarchi avvenuti in pochi giorni nel crotonese: 52 immigrati sono giunti a Le Castella il 3 settembre, 57 a Cirò Marina il 6 settembre, 39 intercettati al largo della coste italiane lunedì 9 settembre.

204: una somma di 4 giornate di sbarchi

Come possiamo notare, il numero 204 riportato nel titolo esasperato di Voxnews è la somma di quattro giornate di sbarchi registrati in Calabria nelle ultime settimane, ma con un titolo del genere un lettore disattento potrebbe comprendere che in una sola giornata, sulle coste calabresi, si siano riversati 204 uomini.

3 settembre, Le Castella, 52 persone

Il 3 settembre 52 persone di nazionalità curdo-irachena sono approdate sulla spiaggia Le Castella, nel comune di Isola di Capo Rizzuto, a bordo di un’imbarcazione a vela che si era incagliata sugli scogli. A bordo vi erano anche due bambini e due donne. I 52 migranti sono stati soccorsi dalla Polizia di Stato via terra e da Guardia Costiera e Guardia di Finanza via mare, che li hanno tradotti nel porto di Le Castella per i primi soccorsi. Successivamente i migranti sono stati accompagnati al centro di accoglienza “Sant’Anna” di Isola di Capo Rizzuto.

Alle 20 dello stesso giorno, due persone avevano tentato di rubare l’imbarcazione sulla quale erano arrivati i migranti e avevano preso il largo, ma erano stati fermati dalla Guardia Costiera per poi essere tratti in arresto e costretti ai domiciliari. Si trattava di due residenti di Isola di Capo Rizzuti, pregiudicati.

6 settembre, Cirò Marina, 57 persone

La mattina del 6 settembre un’imbarcazione a vela lunga 16 metri è approdata sulla spiaggia di Cirò Marina, nel crotonese, ed è stata segnalata da un bagnante che aveva segnalato anche una fuga sospetta di due persone attraverso i boschi della località Marinella. I migranti a bordo erano di nazionalità pakistana e l’imbarcazione era partita dalle coste della Turchia senza essere intercettata. Dopo i primi soccorsi da parte della Croce Rossa Italiana, le 57 persone sono state portate presso il centro di accoglienza di Isola di Capo Rizzuto.

Il 7 settembre a Torretta di Crucoli (Crotone) i Carabinieri hanno fermato di due scafisti. Si tratta di due uomini di nazionalità ucraina di 48 e 45 anni accusati di aver trasportato le 57 persone sul territorio italiano. I due scafisti sono stati traditi da un selfie e sono stati portati presso il carcere di Crotone.

9 settembre, Crotone, 39 persone

Il 9 settembre al porto di Crotone sono sbarcati 39 migranti di nazionalità irachena, soccorsi da Guardia Costiera e Guardia di finanza a 90 miglia dalla costa. I migranti avevano viaggiato a bordo di una barca a motore e dopo i primi soccorsi ricevuti dalla CRI sono stati accompagnati presso il centro di accoglienza “Sant’Anna” di Isola di Capo Rizzuto.

Nella giornata di ieri, 12 settembre, la Squadra Mobile e la Guardia di Finanza di Crotone hanno arrestato i due presunti scafisti, che risultano essere due cittadini ucraini di 26 e 31 anni.

11 settembre, Le Castella, 56 persone

La mattina dell’11 settembre dalla spiaggia di Le Castella, come nella prima giornata, sono sbarcati 56 migranti di nazionalità curdo-irachena che si trovavano su un’imbarcazione a vela di 12 metri. Si trattava di 41 uomini, 7 donne e 8 minori che con la motovedetta sono stati trasportati al porto di Crotone presso il quale è stato allestito il dispositivo di accoglienza con il Suem 118. Successivamente i migranti sono stati trasportati presso il centro di accoglienza “Sant’Anna” di Isola di Capo Rizzuto. Le indagini sugli scafisti sono ancora in corso.

Parliamo di precisazioni, dunque, perché Voxnews sceglie un titolo che riporta la somma delle persone sbarcate nei 4 giorni presso le coste calabresi, e un lettore distratto potrebbe pensare che 204 persone siano arrivate in Italia in una volta sola. Con questa analisi si riportano i dati dei 4 sbarchi.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News