Attestata la crisi di Salvini e Renzi coi primi sondaggi politici del 2021: i dati su Lega, PD e FdI

di Redazione Bufale |

sondaggi politici
Attestata la crisi di Salvini e Renzi coi primi sondaggi politici del 2021: i dati su Lega, PD e FdI Bufale.net

Non mancano certo le indicazioni interessanti in questo scorcio iniziale di 2021, per quanto riguarda la questione dei sondaggi politici in Italia, soprattutto a proposito di due personaggi controversi come Salvini e Renzi. I due leader di partito più discussi di questi anni, infatti, confermano un trend non propriamente esaltante emerso a fine anno, coi consensi per Lega e Italia Viva che non decollano dopo un 2020 non semplice. Certo, si viaggia su numeri differenti, essendo quello del Carroccio il primo schieramento nel nostro Paese, ma il momento va analizzato con attenzione.

I primi sondaggi politici del 2021 con Salvini e Renzi protagonisti

In particolare, i primi sondaggi politici del 2021 di un certo interesse ci arrivano direttamente da Tecné, secondo cui Salvini e la Lega in un anno avrebbero perso addirittura l’8% dei consensi. Un andamento negativo, nato nel mese di agosto 2019, quando l’ex Ministro dell’Interno scatenò la crisi di governo con Conte. In sostanza, il partito comanda la fila con il 23,2% dei consensi, ma i voti persi sono fondamentalmente restati all’interno della coalizione di Centrodestra.

Al calo della Lega secondo i sondaggi politici dell’ultimo anno, infatti, corrisponde una crescita importante di Meloni e di Fratelli d’Italia, che arrivando al 16,8% dimostrano di aver guadagnato la bellezza di sei punti percentuali in dodici mesi. Stabile il PD attorno al 20%, con leggero trend di crescita durante il 2020, mentre il Movimento 5 Stelle continua a stentare con il suo 14% che conferma l’involuzione dell’anno precedente secondo Termometro Politico.

I restanti punti percentuali persi dalla Lega secondo i sondaggi politici degli ultimi mesi sono andati a Forza Italia di Berlusconi, che sale a poco più del 10%. Come detto, il trend negativo investe poi Renzi tra i partiti collocati nelle retrovie. Con il 2,9% dei voti virtuali, infatti, Italia Viva conferma di non riuscire a fare breccia tra gli italiani. Tra un anno confronteremo i dati odierni con quelli che verranno fuori a gennaio 2022, in modo da valutare al meglio l’evoluzione dello scenario elettorale.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News