ALLARMISMO E CLICKBAIT Previsto asteroide che colpirà la terra a febbraio

0
853
http://www.bufale.net/home/wp-admin/options-general.php?page=ad-inserter.php#tab-11

ALLARMISMO E CLICKBAIT asteroide tsunami mask

Ci segnalano un articolo pubblicato da Retenews24 il 27 Gennaio 2017:

Tra un mese la Terra sarà colpita da un asteroide che innescherà tsunami distruttivi. L’asteroide in questione è stato identificato dalla Nasa che tiene sotto controllo la sua traiettoria che dovrebbe passare a circa 51 milioni di chilometri di distanza dalla Terra il prossimo 25 febbraio. L’astronomo Dyomin Damir Zakharovich, catastrofista, ripreso dal Daily Mail ha però diffuso la notizia che la massa impatterà con la Terra il prossimo 16 febbraio e avrà un effetto devastante sulla Terra. La Nasa, consapevole del pericolo, eviterebbe di diffondere la notizia solo per non creare allarmismi.

La Nasa, d’altro canto, rassicura che l’asteroide non rischia minimamente di entrare nella traiettoria della Terra. Senza contare che la massa dell’asteroide non sarebbe poi così spropositata da causare effetti così devastanti sul nostro pianeta. Il dottor Zakharovich, insieme ad altri teorici del complotto, allerta anche su un’altra possibile minaccia: pare che il pianeta Nibiru sia stato impostato per colpire il nostro pianeta nel mese di ottobre di quest’anno, attratto dalla forza gravitazionale di una stella binaria, gemellata con il Sole. Quest’ultima teoria non ha però trovato ancor alcun fondamento scientifico.

L’articolo fa opera di copia-incolla da una notizia pubblicata su Libero Quotidiano il 26 Gennaio, che titola: “Un asteroide ci colpirà il mese prossimo: sulla Terra ci saranno cataclismi” e della stessa tendenza dell’acchiappaclick si pasce Il Gazzettino con “Un asteroide colpirà la Terra”, previsioni choc: “Tsunami distruttivi”. La stessa strategia, ma con più moderazione, è adottata da Blasting News con il titolo Asteroide colpirà la Terra il 16 febbraio causando Tsunami? Cosa dice la NASA.

Gli articoli fanno riferimento a una notizia pubblicata il 26 Gennaio su Daily Mail. Quest’ultimo parla di un oggetto «che potrebbe essere un asteroide o una cometa» che si troverebbe sulla traiettoria della Terra. Sempre su Daily Mail leggiamo quanto riportato dagli articoli sopra citati, ovvero che la Nasa afferma che l’oggetto resterà distante dalla Terra di circa 51 milioni di chilometri. L’oggetto è denominato 2016 WF9 in quanto è stato scoperto l’anno scorso. Negli ultimi 5 anni l’asteroide ha solcato le traiettorie dell’orbita di Marte fino a orientarsi verso la Terra, secondo la scoperta della missione Neowise della Nasa. Eppure vi è chi sostiene che la Nasa stia mentendo.

A farlo è Dyomin Damir Zakharovich, un auto-proclamato astronomo che descrive l’asteroide come un distaccamento del sistema del pianeta Nibiru, che ora ha cominciato a roteare in senso antiorario rispetto al sole liberando alcuni frammenti. L’asteroide, secondo Zakharovich, sarebbe uno di questi e punta dritto alla Terra. L’incontro col nostro pianeta provocherebbe uno schianto con conseguenti, disastrosi, cataclismi.

Ciò che la Nasa afferma è che l’esistenza del pianeta Nibiru sia pura invenzione, in quanto non esistono prove scientifiche. A darci una risposta è la stessa Nasa in un comunicato del 29 Dicembre 2016. Al suo interno leggiamo che il 2016 WF9 si avvicinerà all’orbita della Terra il 25 Febbraio 2017 ad una distanza, appunto, di 51 milioni di chilometri. A chiare lettere, leggiamo:

L’oggetto non costituisce una minaccia alla Terra per il prossimo futuro.

La teoria allarmista e cospirazionista di Dyomin Damir Zakharovich non ha dunque fondamento scientifico. Sostenere che la Nasa non voglia dire la verità è azzardato, in quanto sorge una domanda: che interesse vi sarebbe nel tenere l’umanità all’oscuro di una imminente estinzione e/o catastrofe? Nessuno, perché è illogico.

Parliamo di Allarmismo, dunque, perché le teorie complottiste non fanno che creare un allarme su prove che non esistono.

Parliamo di Clickbait, infine, perché le testate titolano i loro articoli in un modo che non corrisponde al contenuto. Shock nel titolo, rassicurazione nel testo. Sì, ecco. Si chiama clickbait.

Nessun asteroide colpirà la terra, ma vi passerà accanto in una distanza di 51 milioni di chilometri. Nessuno tsunami colpirà il pianeta, se non nelle fantasie del mondo complottista.