“Vale Nappier alto commissario dei diritti costituzionali”, la trollata contro i no-pass

di Luca Mastinu |

“Vale Nappier alto commissario dei diritti costituzionali”, la trollata contro i no-pass Bufale.net

Vale Nappier non esiste, tranne per i condivisori compulsivi di cui parliamo da sempre. La formula è quella dell’immagine+testo, una strategia che trova ancora terreno fertile tra chi crede ad ogni cosa pubblicata sui social. L’immagine fa gola, il testo pure, dunque il post avrebbe tutti i requisiti per considerarsi attendibile. È quanto accade nel gruppo Facebook Camionisti Inca**ati, già oggetto delle nostre analisi. Gli admin sono dei troll (qui un articolo dedicato) che si fanno beffe dei no-pass, come nel caso del blocco del porto di Genova.

Il green pass in Italia è illegale.
Vale Nappier, alto commissario dei diritti costituzionali del Tribunale di Strasburro

Ovviamente Vale Nappier non esiste e la donna nella foto è Valentina Nappi, star del cinema per adulti. Facciamo notare che nel meme la città di Strasburgo diventa Strasburro, esplicito riferimento sessuale. L’immagine è tratta da questo intervento:

Il profilo che ha condiviso il post è solito trollare i suoi follower. In un caso ha usato il personaggio di Stanis La Rochelle della serie televisiva Boris spacciandolo per un medico radiato dall’albo solamente per aver trovato un farmaco contro il Covid-19 di nome Otadratir (leggasi “Ritardato). In un altro caso Germano Mosconi è un sacerdote punito per aver parlato di “siero sperimentale”.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

ATTENZIONE - L'articolo verrà successivamente completato con un FACT-CHECKING COMPLETO, ma per ora presenta un TAG PROVVISORIO con le informazioni fino ad ora raccolte per bloccare la viralità di eventuali bufale. La metodologia è spiegata nella seguente sezione: https://www.bufale.net/fact-checking-prearticoli

Latest News