Un freno per la truffa del buono regalo IKEA da 250 euro: lo sconto è una bufala

di Redazione Bufale |

buono regalo IKEA
Un freno per la truffa del buono regalo IKEA da 250 euro: lo sconto è una bufala Bufale.net

Bisogna tenere gli occhi aperti questo martedì a proposito del presunto buono regalo IKEA da 250 euro, secondo le segnalazioni che ci sono arrivate attorno alle 18 del 19 maggio. Si tratta all’apparenza di uno sconto concepito per aiutare le famiglie italiane a rimettersi in moto anche sul fronte consumi, ma a differenza di un nostro vecchio articolo sul colosso svedese, stiamo affrontando una bufala che rischia di mettere in discussione la vostra sicurezza. Forse, anche la vostra carta di credito, quindi bisogna tenere gli occhi davvero aperti.

Nessuno sconto con buono regalo IKEA da 250 euro

Secondo quanto abbiamo appreso proprio in questi minuti, pare che il messaggio stia girando soprattutto su WhatsApp, con gli utenti che vengono invitati esplicitamente a selezionare il link apparentemente legato al sito ufficiale dell’azienda. Nulla di tutto questo, in quanto il redirect ci porta verso un sito terzo, ovviamente non riconosciuto dagli svedesi. Basterebbe questo per confermarvi che non esiste alcun buono regalo IKEA da 250 euro. Gli sconti, eventualmente, li trovate accedendo al sito o alla pagina ufficiale di IKEA.

Lo schema è lo stesso di sempre, in quanto si passa in pochi secondi da un messaggio WhatsApp ad una pagina di atterraggio dove apparentemente viene messo in palio un buono regalo IKEA da 250 euro che aspetta solo noi. Poche domande, tra l’altro molto semplici, che non possono farci perdere. Ed è proprio qui che risiede l’inganno. Alla fine vi verrà richiesto un piccolo contributo per ricevere lo sconto in questione, ma verranno estrapolati i dati della vostra carta di credito.

Il finale di questa storia lo potete facilmente immaginare? Una vera e propria truffa, con la bufala del buono regalo IKEA da 250 euro che non esiste e che oggi 19 maggio non è stato ufficializzato dall’azienda per dare un sostegno alle famiglie italiane. Fate molta attenzione ai vostri dati ed avvisate chi vi manda questi messaggi del fatto che loro stessi siano in pericolo.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News