Subito gaffe americana per Salvini su Rocky: “La scalinata di Washington”, ma è a Philadelphia

di Redazione |

Salvini su Rocky

Arriva in questi minuti il primo contributo americano per il Ministro dell’Interno, in merito a quanto dichiarato da Matteo Salvini su Rocky. Durante il primo giorno della sua visita negli Stati Uniti, infatti, il numero uno della Lega si è reso protagonista di una citazione cinematografica del tutto errata, a poche ore dall’analisi di una foto da lui stesso pubblicata sui social. In quest’ultimo caso, a detta di diverse fonti, sarebbe trapelato uno striscione con testo modificato dal suo staff, come avrete notato dal nostro approfondimento del mattino.

Tornando a quanto avvenuto poco fa, l’uscita a vuoto di Salvini su Rocky riguarda la famosa corsa dell’attore Sylvester Stallone nella pellicola in cui ricopre il ruolo del pugile Rocky Balboa. Quest’ultimo era solito allenarsi nella sua Philadelphia prima di un incontro e puntualmente la preparazione terminava con una corsa sulla celebre scalinata. Proprio su questo punto si crea il fattaccio, considerando il fatto che Salvini in questo momento si trova a Washington.

Come riporta Il Fatto Quotidiano, che ha condiviso il video in questione, tutto nasce nel corso della visita del Ministro al Lincoln Memorial, monumento costruito in onore di Abraham Lincoln, vale a dire il sedicesimo presidente degli Stati Uniti, che nasce nel National Mall di Washington. In compagna dell’ambasciatore italiano negli Stati Uniti, Armando Verricchio, ad un certo punto Salvini su Rocky afferma “una volta andammo a Wahington lì, come si chiama… alla scalinata di Rocky”.

Proprio l’ambasciatore si è trovato nella scomoda posizione di doverlo correggere, ricordandogli con una certa professionalità che, in realtà, la famosa scalinata si trova a Philadelphia. Va detto che Salvini non è il primo e non sarà l’ultimo politico italiano ad essere protagonista di qualche scivolone negli Stati Uniti, soprattutto quando i nostri esponenti si trovano costretti a dover mostrare le loro abilità con la lingua inglese.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News