State linciando il Said sbagliato: fermatevi, stolti

di Shadow Ranger |

State linciando il Said sbagliato: fermatevi, stolti Bufale.net

Una delle commedie di Oscar Wilde, L’Importanza di chiamarsi Ernesto gioca amabilmente sulla topica del nome: ma se uno possiede il nome di battesimo di un indagato nonché reo confesso, ad esempio Said, ed un cognome che vi somiglia vagamente?

Siamo in Italia, il paese dove orde di indinniati si sono compiaciuti di aver sconfitto per sempre il crimine telefonando ad una donna incinta per urlarle che l’avrebbero violentata e linciata in quanto Rosy Abate, la Regina della Mafia di una fiction molto in voga: potrebbe forse sorprendervi il finale della storia che vi narriamo?

Parliamo di Said Machouat, libero professionista di una città del Nord che non vi riveleremo, come non vi riveleremo di dati del suo profilo preso d’assalto da orde di improvvisati giustizieri, che purtroppo per lui ha due problemi con gli indinniati

  1. È di origini straniera
  2. Ha il nome uguale a quello di un reo confesso, ed il cognome che differisce solo per due lettere: l’indagato autoconfesso per l’omicidio dei Murazzi si chiama Said Mechaouat, il nostro innocente si chiama Machouat.

Ma cosa volete che siano due lettere davanti al popolo della Rete, che si è dimostrato più volte in grado di arrivare ad uccidere per molto meno?

Così da giorni il nostro povero Said, per la colpa di avere un nome che foneticamente somiglia a quello di qualcuno che ha confessato di aver compiuto un omicidio, si trova a doversi difendere da violenze ed accuse infamanti e gratuite, minacce di morte, linciaggio e pestaggio.

La cosa più atroce?

Per l’Italiano medio è tutta colpa sua, e dovrebbe provvedere a scusarsi di avere un cognome “che fa paura all’uomo della strada”.

Esattamente come in una canzone di Elio e le Storie Tese

E non stiamo scherzando, purtroppo abbiamo dei reperti: il nostro povero Said (del quale censureremo la foto profilo ed ogni dato utile a raggiungerlo, perché non sia vittima di ulteriore molestie), e la conseguente logica dell’Uomo della Strada

Ovviamente, se ti danno del criminale assassino, sei tu che devi scusarti di avere un nome vagamente simile a quello del vero confesso, no?
Ovviamente, se ti danno del criminale assassino, sei tu che devi scusarti di avere un nome vagamente simile a quello del vero confesso, no?

Eh, mi dispiace tipo, volevo minacciarti di morte, unirmi alla folla che voleva linciarti, ma pure tu dimmelo prima che ti linci

Ma tenerti le manine a posto prima?

Lo sapete che la diffamazione, su Facebook, è sempre aggravata a prescindere stante la pubblicità del mezzo? E che per le minacce si va in galera?

No? Imparatelo, possibilmente prima di linciare qualcuno perchè avete problemi a leggere un cognome per esteso…

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News