Satira punita e rimossa la pagina FB del Comune di Bugliano: serve un chiarimento

di Redazione Bufale |

Comune di Bugliano
Satira punita e rimossa la pagina FB del Comune di Bugliano: serve un chiarimento Bufale.net

Fa uno strano effetto, oggi 27 aprile, apprendere che la pagina Facebook del Comune di Bugliano non sia raggiungibile sul noto social network. Una questione che, evidentemente, oggi non fa parlare di “censura”, contrariamente a quanto avvenuto nelle scorse settimane, quando ByoBlu ha dovuto fare i conti con la rimozione del proprio canale da YouTube. Una vicenda che sta creando comunque qualche discussione sui social, al netto delle poche informazioni emerse fino a questo momento.

Niente da fare per la pagina FB del Comune di Bugliano

Cosa sappiamo ad oggi? In queste ore, provando ad accedere alla pagina FB del Comune di Bugliano, si scopre che in realtà la solita URL non rimandi a nulla. In un primo momento, non avevamo comunicazioni ufficiali da parte del suo admin, ma il fatto stesso che da alcune settimane non ci fossero aggiornamenti, ha lasciato intendere che fosse stata imposta qualche limitazione alla suddetta pagina. Dunque, una decisione destinata a far discutere coloro che da tempo seguivano il “progetto”.

Dunque, allo stato attuale è complicato dire cosa sia avvenuto, ma la sostanza non cambia, visto che la pagina del Comune di Bugliano non è raggiungibile. Qualcuno ha pensato che potesse essere una decisione presa da Facebook, che forse ha etichettato alcuni contenuti satirici come fake news. E così si torna al tema di inizio articolo, se pensiamo che numerose community veicolano disinformazione scientifica. Le stesse che sono ancora lì al loro posto, mentre l’approccio “troll” in questo caso pare non sia stato premiante.

Ad oggi pare non ci siano i presupposti per un celere ripristino della pagina Facebook relativa al Comune di Bugliano. Vi faremo sapere appena avremo ulteriori aggiornamenti in merito, nel caso in cui il noto social dovesse fare un passo indietro dopo la rimozione concretizzata nelle ultime ore.

Aggiornamento. Occorre cambiare taglio all’articolo e passare a “precisazioni”, dopo aver individuato un feedback ufficiale del suo admin:

“Nossignori, calma, vi fermo, RESPIRATE.

La pagina FB di Bugliano non è stata rimossa da Facebook, non ci sono censure o supercazzole varie; personalmente sono molto affezionata a quello spazio social e quel paese fittizio in quanto i miei racconti di fantasia sono ambientati lì; tant’è vero che il gestore della pagina non scriveva più dal giorno di Pasqua e mi ero preoccupata. Finché da un momento all’altro il link non ha funzionato più. Allora, sono andata su Google scrivendo “bugliano chiuso” e ho trovato un post datato 10 aprile sul blog associato al Comune di Bugliano in cui in sintesi era scritto “sospeso temporaneamente perché non mi diverto più”. Praticamente l’autore si è stancato e ha sospeso gli account. Il post in questione non c’è più, ma è disponibile tramite la funzione “copia cache” di Google. Quindi nessuna “punizione” o cosa, piuttosto mi stupisce che dal 10 aprile su fb non ci sia più, e twitter ha scritto “commissariato dal 10 aprile”, ma abbiano cominciato a blaterare di “satira punita” solo adesso. Forse si dimenticano che un autore di questo tipo può anche semplicemente non divertirsi più o non aver più tempo di occuparsene. Io per prima ho una pagina di storie di fantasia e so quanto tempo ci vuole per scriverne; lui poi aveva pure le foto e quant’altro, figuriamoci. Personalmente mi dispiace che abbia scelto di sospendere gli account ma capisco perché l’ha fatto. Quando hai migliaia di follower ricevi notifiche. Dove sei, dove vai, cosa fai, perché non scrivi più… E alla fine ti scoccia pure! Io mi sono limitata solo a fargli un In bocca al lupo per tutto.”.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News