Perdere 23 kg in 8 settimane con il Coronavirus: l’infermiere Mike Schultz si sfoga su Instagram

di Redazione Bufale |

Mike Schultz
Perdere 23 kg in 8 settimane con il Coronavirus: l’infermiere Mike Schultz si sfoga su Instagram Bufale.net

Fa molto riflettere la storia di un infermiere, Mike Schultz, che di recente ha voluto raccontare a tutti cosa gli sia capitato negli ultimi due mesi a causa del Coronavirus con un post su Instagram. Non siamo soliti fare nomi delle persone, ma in questo caso è inevitabile, in quanto la volontà del diretto interessato è proprio quella di far luce su una malattia spesso e volentieri sottovalutata. Soprattutto se pensiamo all’approccio avuto sull’argomento da parte dei complottisti. Ci state chiedendo cosa sappiamo su questa vicenda e, al momento, alcune riflessioni si possono condividere.

Cosa dice l’infermiere Mike Schultz su Instagram a proposito del Coronavirus

Quasi a voler dare un segnale a tutti coloro che fanno girare post come quelli relativi al caso di Lugano, da noi esaminato pochi giorni fa, l’infermiere Mike Schultz in questi giorni ha dato una pesante lezione ai complottisti sul Covid-19. Come? Semplicemente mostrando la sua foto prima e dopo il contagio, evidenziando in questo modo quali possano essere i reali effetti del Covid 19. In altri post ha confermato di aver perso 23 kg in otto settimane:

Volevo mostrare a tutti quanto può essere dannoso essere sedato per sei settimane, con un ventilatore o intubato. Tra le altre cose, il Covid-19 ha ridotto la mia capacità polmonare con polmonite. Per 8 settimane sono stato lontano dalla famiglia e dagli amici. Ogni giorno mi sono fatto forza ed ho lavorato per aumentare la capacità polmonare. Tornerò dove ero, in modi più sani questa volta. Forse anche fare cardio“.

Il post è facilmente consultabile su Instagram. Navigando all’interno del profilo di Mike Schultz, si può notare come ci siano altri scatti che testimoniano quale fosse il suo aspetto prima e dopo il ricovero. Basta questo per parlare di notizia vera? Onestamente no, se non altro perché non abbiamo le prove riguardanti il suo contagio da Coronavirus. Ciò non toglie che, almeno per ora, non riusciamo ad immaginare motivazione che lo possano indurre a raccontarci bufale.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News