NOTIZIA VERA Censimento ROM, Mentana dimostra a Salvini perché non si può fare

Si parla tantissimo in queste ore a proposito del censimento rom, dopo la proposta di Salvini di “schedare” questa particolare categoria qui in Italia al fine di favorirne l’identificazione e di aumentare a suo modo di vedere gli standard di sicurezza nel nostro Paese. Immediatamente, sui social, sono scattate le riflessioni da parte di coloro che si sono interrogati sulla fattibilità dell’eventuale operazione, ma soprattutto sul fatto che una mossa del genere si possa ritenere in linea con quanto dichiarato all’interno della Costituzione.

Ecco dunque arrivare immediata la replica da parte di Enrico Mentana. Il noto volto di LA 7, infatti, ha deciso di sbilanciarsi in modo deciso sulla questione del censimento rom, dicendo la sua all’interno della propria pagina Facebook con un lungo post. Come al solito, il discorso risulta argomentato e dettagliato, provando ad approfondire alcune disposizioni legislative entrate in vigore 80 anni fa con il caso degli ebrei tristemente noto.

Insomma, ognuno può maturare l’opinione che ritiene più giusta per quanto concerne la delicata questione del censimento rom, ma una riflessione attenta sulle obiezioni di Enrico Mentana alle recenti dichiarazioni di Salvini è come non mai necessaria. Di sicuro questa presa di posizione alimenterà le discussioni a distanza tra chi è favorevole alla proposta del leader della Lega, e chi invece dopo il caso Aquarius ha maturato idee diametralmente opposte.

Di sicuro l’argomento è controverso, presenta non poche sfaccettature e richiede un profondo studio della materia prima di esporsi pubblicamente, evitando in questo modo di alimentare tensioni e disinformazione. La sensazione è che nelle prossime settimane si parlerà ancora parecchio di censimento rom considerando questi presupposti.

Latest News