BUFALA Miti sulle cure casalinghe sfatati

di Shadow Ranger |

BUFALA Miti sulle cure casalinghe sfatati Bufale.net

RIMEDI
Per coloro alla ricerca di mezzi per evitare i medici ed assicurarsi di restare in ottima forma sembra una grande idea cercare rimedi casalinghi. È estremamente importante comunque ricordare che non solo le cure casalinghe a volte sembrano più efficaci, ma a tratti sembrano addirittura troppo belle per essere vere. Se si cerca di capire se un rimedio sia possibile o meno, bisogna iniziare a comprendere quanto ogni cura sia possibile.
Per ogni rimedio casalingo che funziona, ce ne sono altri che non sono altro che bufale. I rimedi casalinghi che sembrano utilizzare ingredienti pericolosi devono essere sempre analizzati con cura. Per esempio, se incontrate un rimedio casalingo basato sul bere acido di batteria per liberarsi del mal di stomaco, conviene essere estremamente sospettosi. Molte persone sono in grado di usare il senso comune: a volte però ci sono volte in cui è estremamente difficile discernere realtà e mito.
Ci sono molti rimedi casalinghi ormai entrati nel mito. Ad esempio viene spesso ripetuto che il burro può ridurre il dolore di una bruciatura, quando in realtà il burro può aggravare le ustioni. Molte persone hanno la percezione mentale che la bruciatura sia meno severa, ma per la maggior parte delle persone non ci sono miglioramenti o peggioramenti della bruciatura causati dal burro.
Uno dei rimedi più antichi viene associato al sangue dal naso. Quante volte avrete sentito che in caso di perdite di sangue dal naso bisogna piegare la testa all’indietro per fermare la perdita di sangue? È un rimedio proposto spesso, ma errato. Una variazione comune prevede invece piegarsi in avanti stringendo la testa tra le ginocchia. A prescindere dalla variante che avete sentito più spesso, entrambe sono comuni tra coloro che ignorano che spostare il sangue in direzioni innaturali può essere causa di soffocamento.
Coloro che sono molto attivi avranno subito gli effetti della periostite traumatica. È un male comune tra gli atleti che corrono eccessivamente e l’effetto di incidenti traumatici. Avrete sicuramente udito che il rimedio migliore è continuare a correre per ridurre il dolore. Ciò è molto inaccurato: è meglio invece pazientare diversi giorni far riposare i muscoli delle gambe per ottenere grande giovamento.
Tutti in un determinato momento della loro vita sono stati punti dalle api. Questo è un problema che affligge molte persone in estate.  Per evitare complicazioni dovute al perpetuarsi del dolore bisogna evitare di estirpare il pungiglione. Ciò è controintuitivo rispetto a quello che andrebbe fatto: invece di scavare intorno al pungiglione usando pinzette o strumenti affilati, bisognerebbe cercare di sgrattare via il pungiglione. Ciò consente di rimuoverlo senza diffondere ulteriormente il veleno.
Un ultimo mito che viene spesso compreso male riguarda i morsi delle serpi. Molte persone ritengono che bisognerebbe rimuovere immediatamente il veleno dopo un morso, anche succhiandolo via con la bocca. Ciò è pericoloso e può portare a gravi problemi: se non si è attenti, si può diffondere il veleno in tutto il corpo. In realtà non bisognerebbe mai spostare la parte affetta dal morso più di quanto sia strettamente necessario, e va richiesto aiuto medico il prima possibile. Succhiare il veleno come suggerito può anche aumentare il numero di batteri nella ferita, aumentando il rischio di infezioni.
Traduzione da Home Remedies and Fitness

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News