Il negazionista ricoverato che lancia oggetti agli infermieri a Cesena: prime ricostruzioni

di Redazione Bufale |

Negazionista
Il negazionista ricoverato che lancia oggetti agli infermieri a Cesena: prime ricostruzioni Bufale.net

Stiamo cercando di approfondire in queste ore una notizia che arriva direttamente da Cesena e che, a quanto pare, vede protagonista un negazionista del Covid, mentre quella utilizzata è una foto di repertorio. Tra quelli più attivi qui in Italia. Una vicenda che, almeno sulla carta, ricorda tanto quella che abbiamo esaminato a fine 2020 anche sul nostro sito, in merito ad un episodio di cronaca denunciato dal personale sanitario durante una puntata di “La vita in diretta“. Ne parlammo a suo tempo con un approfondimento specifico.

Cosa sappiamo sul negazionista che si ribella alle cure a Cesena

La notizia del negazionista che si ribella alle cure a Cesena arriva direttamente da una fonte come Corriere Romagna, che ha fornito una lunga serie di dettagli sulla vicenda. Abbiamo provato a contattare sia la testata in questione, sia la struttura ospedaliera presso la quale sarebbe ricoverato l’uomo. Questo, nel tentativo di ottenere informazioni extra per trasformare magari il nostro editoriale in “notizia vera“, o altro. Nel frattempo, ordiamo le informazioni fino a questo momento ottenute.

I fatti si sarebbero susseguiti presso l’ospedale Maurizio Bufalini di Cesena, con il negazionista che a detta della fonte avrebbe ripetuto a più riprese sempre la stessa frase, o quasi: “È tutta una invenzione, non mi potete tenere qui, sono sequestrato illegalmente“. Segnalati anche casi di lancio di oggetti verso il personale sanitario, oltre al fatto che l’uomo di 50 anni tenda a strapparsi via la cosiddetta “cpap“. Ovvero la macchina dotata di maschera che aiuta nella respirazione.

Una vicenda singolare, dunque, che tuttavia va presa in esame con le prime informazioni al momento disponibili, visto che non si tratta del primo caso in Italia. L’ondata negazionista, nonostante i numeri della terza ondata Covid, non accenna a placarsi e al momento la vaccinazione di massa pare non avere i presupposti per coinvolgere anche questi soggetti.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News