Il grande ritorno di WhatsApp a pagamento 2020 da sabato mattina: è vero, anzi una bufala

di Redazione Bufale |

WhatsApp a pagamento
Il grande ritorno di WhatsApp a pagamento 2020 da sabato mattina: è vero, anzi una bufala Bufale.net

Una bufala letteralmente intramontabile quella alla quale stiamo assistendo oggi 10 gennaio e che a conti fatti ci racconta il ritorno di WhatsApp a pagamento in questo 2020, con un provvedimento valido da sabato mattina. La catena non ci dà una data precisa, ma solo il riferimento temporale classico, dicendo che “è vero” e che a conti fatti di recente sarebbe stato ufficializzato il clamoroso passo indietro da parte di un team che aveva promesso a più riprese la decisione di rendere gratuita l’app.

Eppure ci avevamo provato già nel 2018, come potrete notare con il nostro articolo di allora, a mettervi in guardia. La catena è la stessa di sempre, con il monito che preannuncia il ritorno di WhatsApp a pagamento da sabato mattina, lasciandoci intendere che per qualche oscuro motivo tra poche ore ci verrà scalato il credito necessario per rendere funzionante l’app nei prossimi dodici mesi. Ancora non sappiamo se si tratti di pura disinformazione, con il solito testo che si limita a procurare un certo allarmismo tra coloro che sono poco pratici di queste vicende, o se ci sia dell’altro.

Non è vero che da sabato avremo WhatsApp a pagamento per questo 2020

Al momento abbiamo solo domande e segnalazioni da parte dei nostri lettori, ma la catena di cui vi stavamo parlando ancora non è pervenuta alla nostra redazione. Insomma, possibile che il messaggio possa contenere anche un link, con una vera e propria truffa in circolazione, nel tentativo di estorcere denaro dalla carta di credito delle vittime. Ricordate, il team WhatsApp ha negato a più riprese che oggi o domani (inteso metaforicamente, come futuro a lungo termine) ci possa essere un ritorno al pedaggio annuale per continuare ad utilizzare l’applicazione su Android o iPhone.

Fate sapere ai vostri cari che WhatsApp a pagamento da sabato mattina, e più in generale da questo 2020, non è assolutamente vero. Il nuovo anno non poteva non iniziare con questa ennesima bufala.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News