NOTIZIA VERA La figlia dimentica di lavare i piatti, il padre le uccide i cani

Un articolo pubblicato su Leggilo il 13 maggio 2018 riporta che un padre avrebbe ucciso i due cani della figlia perché la ragazza non aveva lavato i piatti:

La figlia dimentica di lavare i piatti, il padre le uccide i cani

La figlia dimentica di lavare i piatti così il papà decide di punirla uccidendole i suoi cani. Un gesto sconvolgente quello di Jeffrey Don Edwards, 35 anni, che ha sparato ai cani della figlia adolescente fuori dalla loro casa ad Harrah, in Oklahoma, solo perché la 17enne si è dimenticata di lavare i piatti. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti verso gli animali e per possesso di armi da fuoco. Secondo quanto riporta la stampa locale la ragazza si sarebbe divisa il compito di lavare i piatti insieme al fratello di 15 anni, ma quella sera del 9 maggio aveva dimenticato il suo turno e il papà si è ritrovato i piatti sporchi nel lavello. Un comportamento inaccettabile per il 35enne che ha iniziato a gridare e a rompere i piatti, così la giovane ha chiamato la madre, che vive in un’altra casa, chiedendole di portarla via. La donna è andata in aiuto della figlia, ma quando il giorno dopo la ragazza è tornata a casa ha visto molto sangue e non ha più trovato i cani.

La 17enne ha chiamato la polizia e davanti agli agenti lo zio ha ammesso che il padre li avrebbe uccisi in preda all’ira per la discussione avuta la sera precedente. I corpi degli animali sono stati trovati a 100 metri dalla loro casa e per Edwards è scattato l’arresto. L’uomo però nega ogni accusa, anche se due testimoni hanno dichiarato che lui stesso, poco dopo aver ucciso i cani, ha confessato loro quello che aveva fatto aggiungendo di non sentirsi nemmeno in colpa. L’ex moglie ha dichiarato che i due figli sono sconvolti dall’accaduto, entrambi  i ragazzi, infatti, sarebbero stati molto legati ai due animali.

Jeffrey Don Edwards / The Sun

Jeffrey Don Edwards, 35 anni e residente ad Harrah, respinge le accuse. Secondo la sua versione si tratta di una totale bugia, in quanto nel momento in cui i due cani morivano assassinati, egli si sarebbe trovato al lavoro.

LEGGI ANCHE   NOTIZIA VERA WhatsApp bloccato e sospeso su Android e iPhone: lista aggiornata a giugno 2018

Nella giornata di martedì 8 maggio 2018 aveva inveito pesantemente contro la figlia 17enne perché quest’ultima aveva lasciato la casa in disordine e le stoviglie sporche. In suo soccorso era arrivata la madre, Danielle DePee (ex-moglie di Edwards, Independent). L’indomani, dunque nella giornata di mercoledì 9 maggio, la madre aveva riaccompagnato la ragazzina in casa del padre, ma le due avevano trovato un lago di sangue.

Edwards e DePee erano separati dal 2007 e i loro due figli, la ragazzina di 17 anni e il piccolo di 15, passavano di tanto in tanto delle giornate col padre. A riferire alla figlia che il padre fosse l’artefice della morte dei due cani, riferisce la signora DePee, sarebbe stato un collega dell’uomo – Oxygen riferisce, invece, che a testimoniare fosse stato uno zio – che aveva assistito alla barbarie. L’intento era quello di dare una lezione alla ragazzina.

I due cani senza vita sono stati rinvenuti nella stessa proprietà di Edward, a 100 metri dalla casa, e riportavano ferite da arma da fuoco. Intanto, l’uomo è stato rilasciato dopo il pagamento di una cauzione di 10.000 dollari. Come riporta Oxygen citando il quotidiano locale The Oklahoman, Edward aveva già avuto guai con la legge nel 2011 per aver esploso dei colpi di fucile da un camioncino.

Seguici su Facebook o Twitter anche per la sezione Truffe

Con un like resterai aggiornato sulle ultime Fake News