Gratta&Vinci: Tabaccaio fermato a Fiumicino, voleva volare a Fuerteventura

di Bufale.net Team |

Gratta&Vinci: Tabaccaio fermato a Fiumicino, voleva volare a Fuerteventura Bufale.net

Si conclude così l’avventura del tabaccaio fermato a Fiumicino.

Per chi si fosse perso le puntate precedenti, parliamo dell’esercente di un negozio di tabacchi e valori bollati che, avendo venduto un biglietto vincente (500mila euro) ad una anziana cliente, secondo quanto riferito, di fuggire a gambe levate con lo stesso in pugno. Inoltre, innanzi a testimoni.

Naturalmente sapendo benissimo che la sua fuga sarebbe stata vana. L’intero blocchetto-matrice è infatti stato immediatamente bloccato il tabaccaio denunciato a piede libero.

Tabaccaio fermato a Fiumicino: prospettive, dubbi, il destino del biglietto

Il tabaccaio è stato quindi arrestato a Fiumicino mentre cercava di volare per le Canarie.

Il biglietto non era in suo possesso, cosa che  rende necessario continuare le indagini per recuperarlo e su cui sembra basarsi la difesa dei congiunti dello stesso.

In ogni caso, dato l’evento, al momento il tabaccaio è imputato a piede libero e la sua licenza è a rischio.

Le indagini proseguono, e il tabaccaio fermato a Fiumicino potrebbe dover chiudere il suo esercizio commerciale per sempre.

Il tutto, con l’ilarità della Rete,

che lo percepisce come il protagonista mancato di una Crime Story videoludica.

AGGIORNAMENTO: I successivi capitoli della vicenda

Gratta&Vinci: ritrovato biglietto vincente, il tabaccaio ne rivendica la proprietà

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News