Esclusiva: Sölen risponde a Bufale.net sulle Merendine Choco Luppo

di Luca Mastinu |

Esclusiva: Sölen risponde a Bufale.net sulle Merendine Choco Luppo Bufale.net

Le Merendine Choco Luppo contengono pasticche paralizzanti? No, adesso basta. Non lo diciamo noi: a questo giro parlano i diretti interessati. L’azienda Sölen ci ha mandato una mail dai toni perentori: procederanno per le vie legali, e chi ha condiviso il video diffamatorio al quale era troppo comodo credere farebbe bene a mettersi l’anima in pace. Considerare veritiero un video solamente in quanto pervenuto da uno dei contatti più stressi su WhatsApp o Facebook è il classico atteggiamento del condivisore compulsivo, ignaro del fatto di avere il potere di rovinare un’azienda per una grave lacuna di spirito critico. Ne avevamo parlato in questo articolo, anche se parlavamo di soggetti singoli rovinati dalla condivisione compulsiva. Chi vuole sentirsi migliore non deve rispondere passivamente al comando “condividi”. Anche di questo avevamo parlato, in questo altro articolo.

Merendine Lupo

Dopo il nostro articolo del 4 novembre avevamo riposto su di voi il beneficio del dubbio, e con una seconda analisi pubblicata il 5 novembre facevamo notare che le praline spacciate per pasticche paralizzanti non erano un mistero, in quanto risultavano riportate già nella grafica della confezione.

Non era bastato, a quanto pare. Lo confermavano le continue segnalazioni sul caso, che bombardavano la nostra posta nonostante le nostre ripetute pubblicazioni. Oggi, 14 novembre, dopo aver contattato l’azienda Sölen e averla messa al corrente della diffamazione in corso, Bufale.net ha ricevuto risposta:

Vi preghiamo cortesemente di notare che il video che sta venendo condiviso ultimamente è completamente diffamatorio, deludente e ingannevole. La nostra compagnia sta monitorando la situazione ed i nostri legali sono allertati e pronti ad eseguire qualsiasi azione legale in qualsiasi sede per tutelare la nostra azienda e la nostra immagine. Lavoriamo da sempre solo ad alto livello e con materie prime di pregiata qualità, siamo attenti alla filiera e a tutto il procedimento, eseguiamo ispezioni e test indipendenti sui nostri prodotti, distribuiamo con scrupolo e attenzione in oltre 100 Paesi differenti in tutto il mondo, mantenendo sempre alta la nostra qualità, con standard elevati. Chiediamo di ignorare e non dare alcun peso né valore a questa tipologia di video che viene condiviso. Chiediamo il vostro supporto nell’agire con la dovuta prudenza considerando il quadro investigativo.

Con rispetto.

Come ribadisce Wired, l’azienda non esporta in Italia (guarda la cartina sul sito ufficiale) e soprattutto non sono giunte segnalazioni che attestino la presenza di pastiglie paralizzanti in commercio, tanto meno nel Belpaese.

Ora potete interrompere definitivamente la vostra catena e accettare che sin dall’inizio non avevate alcuna prova su quanto riportato nel video. Altrimenti, a malincuore per voi, sareste costretti ad affrontare la legge. Anche in tal senso, dunque sui pericoli legali di una bufala, vi avevamo offerto una guida. Potete ripassare da questo articolo.

Le Merendine Choco Luppo non contengono sostanze paralizzanti. Questo sì, potete condividerlo.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News