Bojan Krkic ricorda il gol annullato in Barcellona-Inter del 2010: like di Icardi e bufera interista

di Redazione Bufale |

Icardi
Bojan Krkic ricorda il gol annullato in Barcellona-Inter del 2010: like di Icardi e bufera interista Bufale.net

Di recente c’è stato l’anniversario della qualificazione dell’Inter alla finale di Champions League, nel 2010, ai danni del Barcellona. In quella squadra giocava anche Bojan Krkic, che per l’occasione ha preso in giro i nerazzurri con un post social intitolato “AniVARsario“. L’ex attaccante dei blaugrana si riferisce al discusso gol che gli venne annullato nei minuti finali, a conti fatto decisivo. Icardi ha messo “like” a questo post, facendo arrabbiare non poco gli interisti. Si torna a parlare di polemiche social sull’Inter, dunque, dopo quanto avvenuto a gennaio.

Articolo originale del 27 gennaio

Dopo lo scialbo pareggio rimediato in casa dall’Inter contro il Cagliari, Conte è sembrato piuttosto sotto stress e nervoso. Il tecnico leccese si è ritrovato per la terza volta consecutiva ad affrontare un 1-1, ennesimo pareggio che lo ha allontanato dalla vetta della classifica. Il problema principale è però che l’intera squadra nerazzurra si è mostrata fortemente nervosa, con Lautaro che a fine match ha letteralmente sbottato, minacciando l’arbitro e spaccando tutto dirigendosi negli spogliatoi. Anche Conte al fischio finale ha accerchiato l’arbitro Manganiello e potrebbe arrivare una squalifica anche per lui.

Il vero errore di Manganiello è la mancata espulsione a Lukaku

La notizia del giorno la riporta il Corriere dello Sport, secondo cui i vertici interisti avrebbero avuto un confronto acceso coi dirigenti arbitrali dopo Inter-Cagliari. A conti fatti, però, secondo la nota testata il vero errore di Manganiello sarebbe stato il mancato rosso a Lukaku per un intervento molto duro su un avversario. Lo conferma anche FCInter 1908.

Il tecnico nerazzurro era piuttosto nervoso che ha preferito lasciare immediatamente lo stadio, senza rilasciare alcuna intervista, ma nelle ultime ore è emerso un altro retroscena sulla sua fuga da San Siro. Lo staff medico dell’Inter aveva infatti notato un Conte troppo su di giri ed è stato necessario dargli una pastiglia per un principio di tachicardia.

L’agitazione è stata così alta per il tecnico nerazzurro che il suo cuore ha iniziato addirittura a fare i capricci. Che non sia sereno è evidente da tempo, l’Inter non sembra essere quella macchina perfetta che macinava chilometri e sprazzi di gioco spumeggiante ed il problema è sempre lo stesso, la coperta troppo corta. Conte, nonostante il mercato invernale, continua infatti a lamentarsi di un organico non completo, con calciatori che sono stati effettivamente spremuti al massimo e che da qualche partita non riescono più a correre come prima.

La squadra è stanca, è evidente, ma Conte deve essere in grado di tirare fuori sempre il massimo dai suoi calciatori, eppure questa volta è emerso solo il peggio, con un nervosismo eccessivo. E’ evidente come il tecnico nerazzurro sia estremamente sotto pressione, il lottare costantemente con la sua vecchia squadra lo sta un bel po’ destabilizzando. La Juventus d’altronde non ha approfittato del pareggio casalingo dei nerazzurri e forse Conte potrebbe rasserenarsi un po’.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News