DISINFORMAZIONE Proteste dei figli degli immigrati contro Obama? (foto)

di Bufale.net Team |

DISINFORMAZIONE Proteste dei figli degli immigrati contro Obama? (foto) Bufale.net

Una foto mostra un gruppo di persone che mantengono un cartello di protesta che riporta “Obama non mi separare dalla mamma”.

Agli inizi del mese di giugno, quando tanti bambini sono stati separati dalle famiglie da parte degli agenti di immigrazione mentre varcavano i confini americani arrivando dal Messico, si scatenò un vero e proprio putiferio, con tanti troll che sfruttarono subito l’occasione per mettere in evidenza che l’ex presidente Barack Obama fece la stessa cosa durante il suo mandato (in realtà non è vero). Una parte di prove a sostegno di tale tesi erano rappresentate da una foto di un gruppo di manifestanti con un cartello che recitava “Obama non separarmi dalla mia mamma”.

Tale immagine era spesso oggetto di condivisioni che sostenevano che distruggesse la narrativa liberale e che Obama avesse tenuto i bambini in gabbia dopo la separazione dalle rispettive famiglie.

La foto è autentica ed è stata scattata durante l’amministrazione Obama nel 2014. Tuttavia esistono numerose differenze tra quella politica sull’immigrazione al centro della protesta e i campi di detenzione di minori che sono stati al centro delle discussioni durante questo mese.

Le famiglie vennero separate dall’amministrazione Obama dopo la deportazione di persone senza documenti dagli Usa. Le famiglie, invece, sono state separate dall’amministrazione Trump ponendo genitori e bambini in differenti strutture di detenzione dopo aver varcato il confine per chiedere asilo negli Usa.

Questa immagine, diventata virale, venne scattata dal fotografo dell’Associated Press Jose Luis Magana il 2 agosto 2014, quando i manifestanti chiesero a Obama di modificare le sue politiche di espulsione. Obama rispose dopo pochi mesi provando a trovare un equilibrio con un piano specifico in materia di immigrazione, cercando di concentrarsi sui criminali anziché sulle famiglie.

Quindi, la protesta nella foto non si riferisce ai bambini che sono stati separati dai genitori e collocati nei centri di detenzione.

 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News