DISINFORMAZIONE Bimba sviene dopo il vaccino – Bufale.net

di David Tyto Puente |

DISINFORMAZIONE Bimba sviene dopo il vaccino – Bufale.net Bufale.net

disinformazione-bambina-sviene-dopo-vaccino
Lo racconta Il Resto del Carlino in un articolo del 29 ottobre 2015 dal titolo “Una mamma: “Bimba svenuta dopo il vaccino”“.

Recanati, il racconto di una donna: ho subito portato via mia figlia
Recanati (Macerata), 29 ottobre 2015 – «Ho visto una bambina svenuta subito dopo aver fatto il vaccino». E’ ancora sotto choc una giovane mamma nel ricordare quanto accaduto nei giorni scorsi al centro vaccini di Recanati. Il racconto della terribile giornata è stato postato dalla donna sulla pagina Facebook di un gruppo di mamme. «Torno ora dal laboratorio di vaccinazioni – si legge nel post –. Ero dentro e stavo aspettando per fare la terza dose di trivalente alla mia bimba quando all’improvviso i medici hanno spalancato la porta. Ci hanno fatto uscire e subito fatto entrare una bambina di appena sei anni svenuta. Era stata vaccinata dieci minuti prima. Poi l’ambulanza. Io per quanto sia pro-vaccini sono fuggita via e non ho vaccinato mia figlia».
La donna non se l’è sentita di sottoporre la figlia alla terapia e, ancora oggi, a distanza di qualche giorno, è piuttosto scossa. «E’ accaduto tutto all’improvviso e in maniera inaspettata – racconta la donna –. Ero in sala d’attesa con la mia bambina ed altre mamme. Metà mattinata circa. Aspettavo il mio turno per fare la vaccinazione quando improvvisamente la porta della stanza dove si eseguono i vaccini si è spalancata, sono usciti alcuni medici che ci hanno invitato ad andarcene. Nel frattempo una bambina svenuta è stata trasportata in braccio da una sala all’altra. Abbiamo saputo solo dopo che la piccola aveva sei anni e che era stata vaccinata poco prima. Poi è arrivata l’ambulanza». Una testimonianza terribile che riporta alla ribalta la problematica della somministrazione dei vaccini. Un episodio, però, rimasto isolato e che sarebbe passato sotto silenzio se non fosse stato per la denuncia della mamma-coraggio.

Trattavamo proprio di storie simili nell’articolo “DISINFORMAZIONE Vaccinofobia: il vaccino e le crisi epilettiche“, in cui avevamo scritto: “la smetteranno i giornalisti di fare gossip e occuparsi di vero giornalismo?“.
Chi è la bambina svenuta? È stato contattato il centro dove è svenuta? Sono stati contattati i medici e consultati per capire cosa è realmente successo? No, si va a prendere un post in un gruppo Facebook e basta, senza verificarlo a dovere. Questo è giornalismo?
L’articolo de Il Resto del Carlino si conclude così:

Una testimonianza terribile che riporta alla ribalta la problematica della somministrazione dei vaccini. Un episodio, però, rimasto isolato e che sarebbe passato sotto silenzio se non fosse stato per la denuncia della mamma-coraggio.

Si può dire che la mamma sia stata coraggiosa? Per cosa? Per aver denunciato un fatto del genere senza sapere nemmeno lei cosa è realmente accaduto? Soprattutto, la giornalista che ha scritto l’articolo perché non ha avuto la correttezza di informarsi e non fermarsi soltanto alla storia della mamma? Sentire un medico competente in materia per informare correttamente i lettori invece che allarmarmi inutilmente?
Il commento di Salvo di Grazia (Medbunker) la dice tutta:

salvo-di-grazia-vaccino-svenuta-bambina
Incredibile come ormai si viva in un mondo irreale. Una bambina sviene dopo una vaccinazione (e chi lavora in ospedale sa che anche adulti svengono dopo una puntura, un prelievo o solo per la paura) e si sparge il panico, si parla di “shock” ed una mamma racconta tutto come se fosse un dramma, scappa, la notizia finisce sul giornale e la chiamano “mamma coraggio”.
Il delirio.

Casi di “giornalismo” simili li avevamo trattati, ad esempio, con la storia di Andrea, il “clochard di 28 anni di Milano”.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News