DA SAPERE Fine delle scocciature su WhatsApp: come segnalare gruppi e contatti inopportuni

di Redazione Bufale |

Whatsapp
DA SAPERE Fine delle scocciature su WhatsApp: come segnalare gruppi e contatti inopportuni Bufale.net

Fuori discussione il fatto che stiamo vivendo un’estate caldissima per quanto concerne Whatsapp ed il suo sviluppo. A strettissimo giro, infatti, dovrebbe giungere sul mercato un ulteriore aggiornamento per gli utenti iPhone e Android, secondo le indiscrezioni trapelate oggi 10 agosto da una delle fonti più affidabili del mondo in merito alle anticipazioni sull’app in questione. Stiamo parlando di WABetaInfo, con cui in queste ore stiamo indirettamente assaggiando una funzione che potrebbe migliorare non poco gli standard di sicurezza della piattaforma.

In particolare, la beta 2.18.246 evidenzia un peso decisamente superiore alla funzione “Segnala” che a breve potremo toccare con mano tramite Whatsapp. Sarà possibile far presente allo staff eventuali comportamenti anomali molto più facilmente e rapidamente, ma soprattutto potremo segnalare al team anche determinati gruppi a nostro modo di vedere inopportuni. Inutile dire che in questo modo potrebbero volare ban in grado di proteggerci da minacce, truffe o più semplicemente bufale.

Come segnalare contatti e gruppi a Whatsapp? La risposta ci arriva sempre da WABetaInfo. Se la beta dovesse essere approvata, senza far emergere particolari criticità durante questa fase test, è altamente probabile che la funzione possa essere posta nel menù principale all’interno di una conversazione. Quella che viene esplosa premendo i tre punti in alto a destra. A seconda della segnalazione di un gruppo o di una chat, ci ritroveremo al cospetto di un’interfaccia differente. Esattamente come potrete osservare qui di seguito.

Un’altra importante novità per Whatsapp, dunque, dopo quella che vi abbiamo riportato nella giornata di ieri a proposito di un nuovo virus che avrebbe preso piede all’interno della stessa app e che renderebbe pericoloso il semplice utilizzo dei gruppi (qui tutti gli approfondimenti del caso). L’aggiornamento prossimo al rilascio nella sua versione definitiva, potrebbe aiutare lo staff che si occupa della gestione e dello sviluppo dell’app a limitare la presenza di contatti potenzialmente pericolosi. Staremo a vedere quando la release sarà pronta per i device Android e iPhone.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News