Come Il Giornale tratta due notizie identiche: da “il marocchino” a “guidatore ubriaco”

di Redazione Bufale |

Sta facendo discutere moltissimo il modo in cui Il Giornale, quotidiano noto soprattutto per il suo orientamento politico, abbia trattato negli ultimi giorni due notizie praticamente identiche. Purtroppo, in entrambi i casi ci sono delle vittime e, purtroppo, i fatti vedono sempre un irresponsabile che si è messo alla guida nonostante avesse assunto alcoolici. Eppure l’impostazione editoriale cambia moltissimo tra un caso e l’altro, per il semplice motivo che a differire è la nazionalità della persona accusata di omicidio colposo.

Il Giornale
Il Giornale

Il Giornale e i due titoli incriminati

Il destino vuole che i due fatti di cronaca siano stati raccontati a distanza di appena 48 ore da Il Giornale. La conferma arriva da Next Quotidiano, ma è sufficiente recarsi sul sito ufficiale del quotidiano per ottenere conferme a proposito delle prime pagine uscite di recente. Nello specifico, si parte con la copertina dello scorso 4 gennaio, in cui si raccontano i tragici fatti avventi a L’Aquila. Come? Con il titolo “Uccisa in auto da un marocchino ubriaco“.

Il titolo in sé non aveva suscitato reazioni polemiche in un primo momento. Scelta editoriale accettabile, per quanto poco condivisibile secondo molti, quella di mettere in evidenza la nazionalità del responsabile. Soprattutto in un momento storico come questo, in cui il fenomeno immigrazione tende a spaccare il popolo italiano. Il problema vera e proprio di coerenza, però, è venuto fuori in tutto il suo splendore nella giornata di oggi, 6 gennaio.

In particolare, questo lunedì il titolo di Il Giornale si riferisce a quanto avvenuto in Trentino-Alto Adige, dove sei ragazzi tedeschi sono stati investiti ed uccisi da un italiano. In questo caso, come si può notare dall’immagine riportata nel nostro articolo, l’approccio editoriale del quotidiano di Sallusti cambia radicalmente: “I ragazzi, tedeschi, sono stati travolti da un guidatore ubriaco“. Insomma, in poche ore si è passati dal “marocchino” all’omissione della nazionalità (italiana) del “guidatore ubriaco”.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News