Chiusura delle scuole il 23 luglio con il Ministro Bianchi: iniziativa e bufala degna del 1 aprile

di Redazione Bufale |

23 luglio
Chiusura delle scuole il 23 luglio con il Ministro Bianchi: iniziativa e bufala degna del 1 aprile Bufale.net

Non poteva certo mancare il pesce d’aprile, con la bufala relativa alla chiusura delle scuole il prossimo 23 luglio. Questo lo scherzo del giorno che per forza di cose chiama in causa il Ministro Bianchi, come potete facilmente immaginare. Solo uno scherzo, più che una bufala nel senso stretto del termine, dopo mesi in cui l’argomento è stato affrontato anche con una certa serietà da tutti coloro che qui in Italia sono in attesa di riscontri ufficiali dal ministero. Basti pensare al nostro ultimo articolo a tema.

Nessuna chiusura delle scuole il 23 luglio richiesta dal Ministro Bianchi

Dunque, qualora doveste imbattervi nella catena che sta girando soprattutto su Facebook, a proposito della possibile chiusura delle scuole il 23 luglio richiesta ufficialmente dal Ministro Bianchi, sappiate che vi siete imbattuti in quella che va oltre la normale fake news. Questo il testo diventato virale: “Il ministro dell’istruzione Bianchi ha deciso: le scuole finiranno il 23 Luglio. Ecco il decreto-scuola completo“.

A quel punto della catena, troverete un link, che vi rimanderà alla foto del pesce d’aprile. Dunque, ad oggi non ci sono i presupposti per parlare di chiusura delle scuole addirittura il 23 luglio, anche se al momento non possiamo escludere un provvedimento “sui generis”, con il quale il giorno finale dell’anno scolastico venga rimandato rispetto agli standard ai quali ci siamo abituati in questi anni.

Resta il fatto che, almeno per ora, non siano ancora giunte comunicazioni ufficiali da parte del Ministro Bianchi, motivo per il quale qualsiasi tipo di conclusione sarebbe affrettata. Parlare di chiusura delle scuole il 23 luglio, pertanto, ci conduce dritti ad una fake news che a conti fatti bisogna etichettare più come scherzo. Del resto, il 1 aprile senza il classico “Pesce d’aprile” non sarebbe una ricorrenza degna di questo nome per chi come noi si occupa di bufale. Lo avete letto anche voi?

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News