BUFALA Sicilia: estremista islamico uccide il cane della fidanzata perché annusa il Corano – Bufale.net

di David Tyto Puente |

BUFALA Sicilia: estremista islamico uccide il cane della fidanzata perché annusa il Corano – Bufale.net Bufale.net

bufala-islamico-terrorista-crocifigge-cane-sicilia

Il 5 marzo 2016 il sito “Libero Giornale” pubblica un articolo dal titolo “Sicilia: estremista islamico uccide il cane della fidanzata perché annusa il Corano“:

bufala-libero-giornale

Bruttissima storia di crudeltà e ignoranza arriva da tranquillo comune siciliano di Marina di Vigata.

Un pizzaiolo algerino di 22 anni, Aarif al Djebar, nella foto, ha crocifisso il cane della sua fidanzata italiana, una meticcio di Chihuahua.

La bestiola era colpevole di aver annusato il suo Corano, incautamente lasciato sopra una sedia. L’uomo, che sembra avere legami con l’Isis, l’ha presa e l’ha crocifissa, poi, non contento ha anche dato fuoco alla carcassa.

Il 22enne ha detto di averlo fatto perchè era un cane degli infedeli. Il giovane, che risulta essere un clandestino, è balzato agli onori della cronaca francese quando nel 2011 fece saltare in aria un allevamento di maiali a Buffle nella bassa Provenza.

L’uomo si trova agli arresti domiciliari nella dependance del centro islamico di Montelusa è rischia una pena dai 2 ai 6 anni di reclusione.

L’articolo cita un “centro islamico di Montelusa”, dove “Montelusa” è una città immaginaria tratta dai romanzi di Camilleri:

Le storie di Andrea Camilleri sono ambientate tra Vigata e Montelusa, luoghi immaginari che non si trovano sulla carta geografica ma che geograficamente si collocano nel territorio compreso tra la collina di Girgenti e il mare africano.

Di un tal “Aarif al Djebar” non se ne ha traccia da nessuna parte, soprattutto di un presunto attentato ad un allevamento di maiali a Buffle nella bassa Provenza, dove “Buffle” è “bufalo” in francese.

Insomma, ormai dovreste saperlo che si tratta del sito “Libero Giornale”, il quale si reputa erroneamente come “satirico”. Questa storia non ha nulla a che fare con la satira, ma del resto certi sfruttano tali bufale come Gazzetta della Sera.

Ora parlerò della foto del presunto islamico.

foto-cane-crocefisso

In realtà lui è Aaron Pino Martinez, ragazzo messicano di di Tecate. La foto venne diffusa nel 2013 anche via Twitter, inizialmente però dal suo account Facebook:

facebook

Il ragazzo, in una video intervista rilasciata a Frontera.info, aveva spiegato che non sarebbe lui l’autore della crocefissione, ma la sua unica colpa è di aver diffuso la foto attraverso il social network:

Secondo lo youtuber Oxlack Castro il ragazzo avrebbe mentito di fronte alle telecamere, ma al momento, anche a distanza di anni, non è ancora chiaro se sia stato lui o meno a crocifiggere il cane.

Come potete ben capire non si trattava nemmeno di un islamico in Sicilia, ma per certi siti pubblicare certe buffonate non è un problema. L’importante per questi siti è monetizzare diffondendo bufale di questo genere.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News