BUFALA Ragazza morta durante la Kiki Challenge: occhio dove vi fermate – bufale.net

di Shadow Ranger |

BUFALA Ragazza morta durante la Kiki Challenge: occhio dove vi fermate – bufale.net Bufale.net

Ci segnalano i nostri contatti un post pubblico

Il video è abbastanza crudo, quindi premete il tasto play solamente se ritenete di poterlo sopportare, altrimenti accontentatevi della sinossi che seguirà

Una affascinante ragazza con un paio di vistosi occhialoni rosa vintage e degli auricolari nelle orecchie decide di scendere dalla sua macchina e, verosimilmente assordata dagli auricolari che indosse nelle orecchie, comincia a ballare in mezzo alla strada, non avvedendosi del passaggio di un veicolo che infatti la investe, pare mortalmente.

Naturalmente sciami di indinniati assetati di sangue sono accorsi nei commenti a lodare la morte della suddetta… morte che non esiste.

Infatti il video originale viene dall’account Instagram di Lofi3d, content creator di Los Angeles (un nome elegante per esperta di effetti speciali e video modificati)

Che Lofi descrive come

Quando le sfide di Internet vanno male… (Il Video è modificato al computer! NON È VERO) Attenti quando danzate per le strade

Il riferimento del video di Lofi3d è una condanna al nuovo fenomeno dell’estate.

Ricordate quando l’anno scorso tutti siete venuti in massa a frangerci il torrone col pericolo del Blue Whale, il mese prima eravate in prima linea con torce e forconi a urlarci di salvare la gioventù condannata a morte dal fidget spinner e, solo l’anno prima, avevate pronosticato la fine del genere umano a causa di Pokémon Go, delusi dalla mancanza di un nostro intervento censorio, e solamente la noia ha spezzato la Tide Pod challenge presto come meritava?

Ecco: siamo all’alba del nuovo fenomeno del momento, la Kiki Challenge, di cui avremmo preferito non parlarvi per evitare, come per il fantomatico Blue Whale, un rischio emulativo che porti video come quelli di Lofi3D a diventare esattamente quello che cercano di combattere.

Partiamo dagli inizi di luglio con la canzone In My Feelings di Drake, seguito da un video del canale instagram theshiggyshow in cui il comico balla in mezzo alla strada il ritornello della canzone

Parte così la Kiki Challenge: ragazzini che si riprendono dallo sportello di un’auto parcheggiata, oppure che si muove a passo d’uomo, mentre imitano Shiggy ballando il ritornello di In My Feeling in mezzo alla strada.

Siamo arrivati al pieno effetto Streisand: effettivamente, ballare in mezzo alla strada è pericoloso, ma la sfida, semisconosciuta, è diventata famosissima all’estero quando autorità locali, come la Polizia di Mumbai e le autorità spagnole, egiziane e di Dubai hanno espressamente menzionato, e vietato, la moda del Governo, spingendo artiste come Lofi3d a filmare video di protesta.

Ma nessuno ha calcolato l’Effetto Streisand: specie in tempi oscuri di bufale come questi, ciò che viene pubblicizzato su Internet diventa cool, e come il Blue Whale che, nato come bufala, è diventato psicosi, e la Tide Pod Challenge, immortalata e diffusa dai tentativi di fermarla, ecco che grazie a tentativi di viralizzare il video di lofi3d come se fosse vero, rischiamo che la Kiki Challenge diventi il fenomeno dell’estate anziché morire lì come dovrebbe.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News