ALLARMISMO Calabroni giganti killer arrivano in Europa – Bufale.net

di David Tyto Puente |

ALLARMISMO Calabroni giganti killer arrivano in Europa – Bufale.net Bufale.net

allarmismo-vespa-mandarinia-vespa-killer-calabrone-francia
In tanti ci avete segnalato l’articolo dal titolo “Calabroni giganti killer arrivano in Europa: almeno 6 morti in Francia” pubblicato il 21 aprile 2015 dal sito Diregiovani.it.
L’articolo parla di un particolare tipo di “calabrone”, chiamato “Vespa Mandarinia“, molto pericoloso e ben documentato:

Il pungiglione della vespa mandarinia è lungo circa 6 mm e può iniettare un potente veleno che contiene, come quello delle api e delle vespe, un peptide citolitico, che può danneggiare i tessuti con un’azione di fosfolipasi, in aggiunta alla sua propria intrinseca fosfolipasi.
Masato Ono, un entomologo della Tamagawa University vicino Tokyo, descrisse una puntura ricevuta “come un chiodo rovente conficcato nella mia gamba”.
Un soggetto allergico può morire per reazione allergica; il veleno però, contenendo una neurotossina chiamata mandaratossina, può essere letale anche per persone non allergiche, se la dose è sufficiente. Ogni anno fra le 20 e le 40 persone muoiono in Giappone dopo essere state punte.

vespa-mandarinia
Esemplare di Vespa Mandarinia

Partiamo dal presupposto che non esiste un’unica specie di calabrone per ogni regione del mondo, infatti spesso si cade nell’errore di confondere due specie di origine asiatica: la Vespa Mandarinia e la Vespa Velutina.
Vespa_velutina_nigrithorax
Esemplare di Vespa velutina nigrithorax

Tra il 2004 e il 2005 venne erroneamente introdotta in Francia proprio la Vespa Velutina, la quale però non è pericolosa come la sua cugina asiatica:

Come le comuni vespe diffuse in Europa è dotata di un pungiglione e presenta un comportamento discretamente aggressivo nei confronti dell’uomo. Secondo gli entomologi la sua pericolosità, per gli uomini e i mammiferi in genere, va paragonata a quella delle altre vespe europee. Diversa è invece la sua pericolosità per le api, di cui si nutre, soprattutto per quanto riguarda le specie europee. Pur abilissimo predatore di api nel suo territorio di origine, è in Europa che questo imenottero riesce a minare seriamente l’esistenza delle comunità apiarie. Le specie apiarie del sud-est asiatico hanno adottato infatti dei comportamenti validi per combattere questo loro predatore, comportamenti sconosciuti alle api europee.

Nell’articolo pubblicato da Diregiovani.it si cita una vittima francese:

Una vittima era un uomo di 54 anni che è morto dopo aver disturbato un nido ed è stato attaccato da uno sciame nella Valle della Loira.

Secondo il sito dell’associazione francese AAAFA (“Association Action Anti Frelon Asiatique“), la Vespa Mandarinia non è mai giunta sul territorio francese, mentre l’uomo sarebbe caduto vittima da uno sciame di Vespa Velutina nella Valle della Loira lo scorso 30 ottobre 2014.
Stessa confusione e allarmismo viene generato anche dai media, come in questo articolo di Agi.it del 22 aprile 2015 dal titolo “Allarme in Gb: paura per “invasione” di vespe killer da Francia“:

(AGI) – Londra, 22 apr. – La stampa britannica gia’ parla di “invasione”, di “vespe killer” e addossa le colpe, implicitamente, al resto dell’Europa continentale, Francia soprattutto. Il problema ora per il Regno Unito e’ appunto l’arrivo delle vespe asiatiche giganti (‘vespa mandarinia‘ e’ il nome scientifico) che nel Paese transalpino negli ultimi tempi hanno causato la morte di almeno sei persone e che potrebbero arrivare “in milioni” sul suolo dell’Inghilterra meridionale attraversando semplicemente il Canale della Manica.

Spesso capita, inoltre, che vengano confusi i calabroni nostrani, europei, per la famigerata Vespa Mandarinia. Per farvi un esempio vi mostriamo una foto scattata a Montebelluna in provincia di Treviso:
Vespa-crabro-belluno
Né l’autore della foto, né i commentatori, citano la famigerata Vespa Mandarinia. Questa foto serve solo per dimostrare che questa non è altro che la nostra comune “Vespa crabro“, il più grosso calabrone presente in Europa.

Vespa_crabro
Esemplare di Vespa crabro

CONCLUSIONI

Non si hanno riscontri ufficiali di un’invasione europea da parte del pericoloso calabrone “Vespa Mandarinia”. Al contrario vi sono prove concrete della presenza del calabrone “Vespa Velutina”. Non pensate subito alla “Vespa Mandarinia” se vi capita di ritrovarvi davanti un enorme calabrone, potrebbe essere benissimo una Vespa crabro europea.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News