Stop ufficiale a medici ed infermieri NoVax: pene severe tra stipendi e sospensioni

di Redazione Bufale |

infermieri NoVax
Stop ufficiale a medici ed infermieri NoVax: pene severe tra stipendi e sospensioni Bufale.net

Se ne parla da tempo, ma ora la questione relativa ai medici e agli infermieri NoVax finisce sotto la disciplina legislativa qui in Italia. Mentre si alternano nelle varie strutture sul territorio le reazione degli operatori sanitari, tra quelli ancora oggi convinti di voler portare avanti la propria battaglia personale contro il vaccino Covid e chi invece mostra pentimento (come nel caso di Roma, da noi analizzato di recente), c’è una svolta da considerare. Dal prossimo 7 aprile, infatti, per queste persone cambia la musica.

Cosa succede dal 7 aprile a medici ed infermieri NoVax?

Nello specifico, secondo quanto riportato da Next Quotidiano le pene saranno assai severe per i medici ed infermieri NoVax che decideranno di non sottoporsi alla somministrazione del vaccino. Ad esempio, si parla di chiaro e netto demansionamento rispetto all’attuale posizione lavorativa occupata dagli operatori sanitari interessati dal provvedimento. Stando agli ultimi aggiornamenti, si può poi arrivare fino alla sospensione temporanea dal lavoro, con tutto quello che ne consegue sotto diversi punti vista.

Ad esempio, a differenza di quanto si è detto con il caso di alcuni operatori sanitari sospesi a Belluno, con la legge concepita contro medici ed infermieri NoVax, assisteremo infatti anche allo stop allo stipendio. Lecito chiedersi anche quanto durerà un eventuale provvedimento disciplinare di questo tipo, dopo che le strutture invieranno i nominativi alle Regioni e alle Province, per poi effettuare un controllo incrociato sulla lista delle persone vaccinate.

Secondo le ultime informazioni trapelate, pare che lo stop per medici ed infermieri NoVax durerà fino a quanto il lavoratore interessato non deciderà di vaccinarsi. In alternativa, fino al termine della campagna vaccinale nazionale. Resta il fatto che il termine massimo di sospensione, con relativa perdita degli stipendi secondo le nuove disposizioni legislative, non dovrebbe andare oltre il 31 dicembre 2021. Vi faremo sapere appena ne sapremo di più.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News