Speranza è un agente del Mossad Israeliano (e pure Sionista): complottisti con poche idee, ma confuse

di Bufale.net Team |

Speranza è un agente del Mossad Israeliano (e pure Sionista): complottisti con poche idee, ma confuse Bufale.net

Ci segnalano i nostri contatti una bizzarra catena di S. Antonio per cui Speranza è un agente del Mossad Israeliano (e pure Sionista).

Reggetevi forte, siamo di fronte ad una massa di informazioni tragicomicamente errate e confuse, spacciate per l’ennesima verità perché nessuno dei condivisori si è premurato di fare una minima verifica.

💢 DA DIFFONDERE A TUTTI !!!!

Roberto Speranza, Ministro della salute è un Sionista.
▪︎Il ministro della salute Roberto Speranza è un #ebreo #israelita sposato con una ebrea israelita di nome Rosangela Cossidente.
▪︎Il padre di Rosangela si chiama Ibrahim Festas, #sionista con fortissimi legami con #Israele.
▪︎ Entrambi si sono sposati a Gerusalemme a cui fa capo anche Bill Gates, detentore del brevetto del coronavirus dal 2018.

Giuseppe Conte è un #sionista di origini ebree.

Ora voi pensate veramente che Roberto Speranza occupi quel posto per caso?
▪︎L’ OMS è finanziato da Bill Gates con miliardi di dollari, l’OMS indica quali vaccini usare.

Finché SPERANZA sarà MINISTRO DELLA SALUTE, non avremo possibilità di uscire da questo incubo.

NON SONO TUTTE COINCIDENZE!
▪︎TUTTO È STATO PREPARATO DAL 2015 e messo in atto dal 2018!.

SIAMO ANCORA IN TEMPO A FERMARE TUTTO!
▪︎Ma dobbiamo togliere dal Governo QUEL VOLTO INOFFENSIVO
▪︎Il Ministro Speranza È UN AGENTE SIONISTA DEL #MOSSAD ISRAELIANO!
▪︎Con Lui al Governo SIAMO TUTTI IN PERICOLO!

Lui è uno degli agenti nominati da David Goldberg nel suo video sul progetto di riduzione degli abitanti sulla terra.

CONDIVIDIAMO queste informazioni

Inevitabile premessa: le strumentali accuse di “Ebraismo”

Ipotizziamo che il buon Roberto Speranza, come vedremo sposato da un un frate francescano che gli autori della bufala hanno trasformato nel padre della moglie con un colpo di scena degno di un romanzo di Alexander Dumas Jr. sia effettivamente un ebreo.

E allora?

Allora siamo di fronte all’ennesimo trappolone del complotto.

Si usa un dato, la religione di un individuo, come se fosse la più infame delle ingiurie.

Se il fact checker di turno si concentrerà sulla religione, il complottista di turno, tronfio come un piccione convinto di aver giocato a scacchi buttando i pezzi per terra e coprendo la scacchiera di guano, dichiarerà felice che il suo sillogismo “Ebreo=Sionista” è confermato e che il mondo dell'”informazione” ha definito vergognoso non essere un eucariota cordato mammifero bianco ariano astinente e penitente.

Se il fact checker di turno non lo farà, ecco che diranno “Ah, allora ci nascondono l’ebraismo”.

E non è neppure una “scelta causale” o di colore: ignorando che il Governo Conte è caduto, chi diffonde questa bufala, contro ogni altra evidenza, cerca anche di coinvolgere Conte.

Creando così l’illusione di una sorta di “governo ebreo” minaccioso come nei “Protocolli dei Savi di Zion”.

Miei cari amici ci limiteremo a far notare che un “ebreo sposato da un Francescano” avrebbe senso come un Mullah che mangia felice porchetta annaffiata dal Cannonau, e che comunque credere in Buddha, Cristo, Allah, Jahveh o Spongebob Squarepants non ti rende un “sionista” o un “nemico del popolo”

Queste sono cose che lasceremmo volentieri a pagine più oscure della storia umana.

La prova è che è sposato con una ebrea figlia del Sionista Festas

Le fake news sulla consorte di Speranza derivano dal fatto che i Complottisti, mediamente, non dedicano attenzione ai testi che leggano.

Non vi sembra strano che i due presunti ebrei abbiano cognome diverso nonostante siano padre e figlia?

Semplice: in “Padre Festas” Padre non significa papà, ma è il titolo religioso.

Padre Ibrahim “Festas” (in realtà: Faltas) è un Monaco Francescano, noto per il suo intervento pacificatore durante i Negoziati nel 2002 durante la Seconda Intifada.

Enfasi su Padre Francescano che ha celebrato il matrimonio tra Speranza e la Cossidente.

E fin qui basterebbe questo grossolano errore per squalificare l’intero testo da “Catena di S. Antonio” a “ammasso di Fake News senza alcun costrutto e riscontro con la realtà”

Ma non esiste mai un punto troppo basso per il complottismo. Si può solo scavare in profondità. E la cosa non può che peggiorare.

Bill Gates fa capo a Gerusalemme

Fa capo in che senso? Bill Gates detiene Gerusalemme? Bill Gates è il capo del Mossad? Bill Gates è il capo di tutte le spie del mondo che ha venduto all’Agente Mattarella 00Sergio e al Dinamico Duo Renzi-Hackerino e Obama l’Uomo di Acciaio i computer Microsoft per sconfiggere il Patriota Q e spezzare per sempre la sua organizzazione?

Ormai non importa neppure che le frasi contenute in una bufala siano munite di senso compiuto.

È come col cane di Pavlov: basta citare le parole chiave del momento come “Bill Gates”, “Sionismo”, “Israele” e orde di condivisori sfonderanno il display del cellulare a forza di cliccare e ricondividere.

Bill Gates detiene il brevetto del Coronavirus del 2018

Anche questa è una teoria del complotto che abbiamo già affrontato in passato.

Una bizzarra teoria dalla quale si passò dal brevetto di un vaccino per la bronchite infettiva aviaria alla “ricetta del Coronavirus”

Infilandoci in mezzo Bill Gates perché, come detto, fa sempre moda.

Il problema è che di Coronavirus non ne esiste uno solo: esiste un’intera famiglia di Virus, dei quali SARS-CoV-2 è solo l’ultimo esemplare è più famoso.

Ma d’altronde, in un testo in cui un padre francescano diventa il “Padre della Sposa”, non possiamo che immaginarci altre contorsioni e confusioni mentali del genere.

L’OMS è finanziato da Bill Gates, quindi Speranza è Ministro

Il che è come dire l’altro giorno ho mangiato fagioli, quindi il Governo Conte bis è caduto.

O come dire l’altro ieri ho comprato il giornale, quindi Biden ha vinto le elezioni.

Si tratta di due fenomeni che non hanno alcun collegamento logico.

La Fondazione Gates è vero, ha donato il 9% delle donazioni del biennio 2018-2019 all’OMS.

Ma si parla, appunto, di donazioni.

Avete presente il villanzone tipico che sotto le pagine dei giornali si affolla nello scrivere commenti con

Io ho comprato il vostro giornale! Vi ho dato ben due euri (sic!!)! Dai miei due euri escono lo stipendio dei vostri giornalisti e quindi sono il vostro capo, padrone e comando io!!!!!! Se non scrivete quello che dico io chiudeteeeeeh! Dovete obbedire alla veraggente ke sono io ke vi pako lo stipendio a tutti!!

Riflettete su una cosa: donazione significa donazione.

Faccio una donazione per atto di liberalità, perché mi interessa una causa.

Fare una donazione, peraltro non occulta, non significa diventare proprietari di qualcosa.

Altrimenti basterebbe fare una donazione ad un partito a caso per intestarselo, o fare una donazione ad un ente a caso per diventarne capo.

E sappiamo che non funziona così.

Come è vero che il villanzone convinto che coi suoi “due euri” si diventi direttore editoriale di ogni giornale e si vinca il diritto di spammare i propri insulti sotto ogni commento viene solitamente remunerato col ban.

Quindi?

Quindi condividete pure, se volete dichiarare il falso, rendervi ridicoli e provocarvi dei guai.

Se invece volete agire da persone assennate, non fatelo.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News