Segre: non ho chiesto la scorta, non volevo la commissione antisemitismo

di Luca Mastinu |

Segre: non ho chiesto la scorta, non volevo la commissione antisemitismo Bufale.net

Secondo un titolo pubblicato da Imola Oggi venerdì 8 novembre la senatrice a vita Liliana Segre avrebbe detto: “Non ho chiesto la scorta, non volevo la commissione antisemitismo”, ma gli autori rivelano il contesto solamente all’interno dell’articolo.

Un lettore disattento si fermerebbe al titolo e comprenderebbe solamente un certo dissenso di Liliana Segre verso l’assegnazione della scorta di cui abbiamo parlato abbondantemente nel nostro portale. Con una mossa strategica, in seguito, gli autori di Imola Oggi riportano che la Segre ha affermato quanto scritto nell’articolo durante un’intervista rilasciata a RaiNews. Il riscontro esiste, e offre una lettura diversa rispetto al titolo di Imola Oggi.

Certamente no, che io avessi bisogno di una scorta, essendo una vecchietta senza nessun interesse per nessuno, credevo io. Quindi no, non me lo aspettavo, io non l’ho mai chiesta.

La senatrice a vita ha anche riferito di credere che la scorta fosse per le persone importanti. Addirittura, la Segre ha anche riferito che la Commissione nasce contro l’odio, non contro l’antisemitismo, come del resto aveva precisato Shadow in questo articolo:

Abbiamo un problema riconosciuto a livello globale: l’hate speech. Il vostro inviato a Lucca ha raccolto due cospicui elementi da una interessante conferenza al riguardo. L’Hate Speech esiste. Non riguarda solo l’antisemitismo (anche se il negazionismo ha ormai degli stabili covi in rete), ma tutta una serie di fenomeni che sono sempre esistiti, ma la Rete ha reso virali.

Il testo della Commissione Segre è consultabile a questo indirizzo e non lascia spazio a interpretazioni, anche se su portali oltremodo noti alla nostra Black List (qui consultabile) si tenta sempre una forzatura del suo significato.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News