Scatto matto a chi mette ansia con bufale e audio WhatsApp sul Coronavirus: pioggia di denunce

di Redazione Bufale |

Audio WhatsApp
Scatto matto a chi mette ansia con bufale e audio WhatsApp sul Coronavirus: pioggia di denunce Bufale.net

Butta male per tutti coloro che in questi giorni hanno diffuso audio WhatsApp e bufale di vario tipo a proposito del Coronavirus e dei suoi effetti. A poche ore di distanza dal nostro report sulle indagini scattate a Milano, dove la bufala della quarantena totale per tutta l’area circostante il capoluogo lombardo con ogni probabilità ha inciso sull’ingiustificata corsa ai supermercati, un’altra svolta si affaccia all’orizzonte. Analizziamo dunque i vari casi che evidenziano come le cose stiano cambiando sotto questo punto di vista.

Primi effetti legali per Audio WhatsApp bufala sul Coronavirus

In attesa di capire come andranno le cose a Milano, dove il PM ha aperto ufficialmente le indagini (le donna che hanno che hanno diffuso i vocali, parlando di conoscenze rispettivamente in ospedale e presso la Regione, ora rischiano grosso) per la più seria delle bufale in circolazione secondo Next Quotidiano, bisogna tenere a mente i fatti di Tor Vergata riportati sul nostro sito pochi giorni fa. A Roma, più in particolare, sono scattate delle vere e proprie denunce.

A chiudere il cerchio, ma solo per ora, abbiamo anche il caso del Comune di Sassuolo. Come emerge da un comunicato lanciato all’interno della pagina Facebook ufficiale, infatti, anche qui sono scattate denunce per procurato allarme. E questo comporta indagini che potrebbero condurre in breve tempo le autorità alle fonti di questi audio WhatsApp: “L’Azienda USL di Modena ha presentato due denunce alle forze dell’ordine, in particolare alla Polizia Postale, relative a due messaggi audio contenenti notizie false e allarmistiche in merito al tema coronavirus“.

Nei prossimi giorni conosceremo meglio gli effetti delle prime indagini e denunce riguardanti la diffusione di audio WhatsApp e di bufale che hanno alimentato allarmismo sul tema Coronavirus. Fondamentale, per le Forze dell’Ordine, dare un segnale a tutti su quanto sia pericoloso di questi tempi “divertirsi” così.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News