Salvini mostra l’identità della ragazza del dito medio: ha 19 anni, gogna pubblica partita

di Redazione Bufale |

Era prevedibile una reazione social di Matteo Salvini alla foto pubblicata da una ragazza mentre mostra il dito medio in occasione di un selfie, con l’ex Ministro dell’Interno alle sue spalle mentre riposa in aereo. In mattinata abbiamo già analizzato la vicenda, sottolineando il fatto che alcuni esponenti della Lega avessero associato automaticamente la ragazza in questione al popolo della sardine, nonostante non ci fossero elementi e fonti per sostenere in modo inconfutabile questa tesi.

La reazione di Salvini alla foto con il dito medio

Al di là di queste prese di posizione, oggi 18 dicembre occorre concentrarsi anche sulla risposta dello stesso Salvini tramite i suoi canali social. Se da un lato, come accennato ad inizio articolo, era più che prevedibile la sua uscita sulla vicenda, allo stesso tempo in pochi potevano prevedere che il leader della Lega potesse arrivare a pubblicare l’identità della ragazzina in questione. Già, “ragazzina”, in quanto dalle informazioni fornite da Salvini sul suo profilo Instagram, si nota che la diretta interessata abbia solo 19 anni.

Non vi riportiamo il link del post di Salvini, in quanto aiuterebbe a diffondere l’account della ragazza, ma è chiaro che tramite l’immagine riportata sui social il numero del Carroccio abbia praticamente esposto quella che fino a pochi mesi fa magari era minorenne ad una vera e propria gogna pubblica. Questione delicata, dunque, fermo restando che ribadiamo l’inutilità di un gesto superficiale e poco educato da parte della ragazza.

Insomma, una duplice condanna per entrambe le parti chiamate in causa, a margine di una doppia notizia vera, auspicando che in futuro personaggi pubblici non espongono in questo modo soggetti poco più che maggiorenni. Soprattutto se consideriamo il fenomeno del cyberbullismo ed il prevedibile attacco al profilo Instagram della ragazzina protagonista del dito medio a Salvini. Staremo a vedere quale sarà il prossimo capitolo di questa storia.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News