PRECISAZIONI Le visitatrici delle carceri della Virginia non possono usare assorbenti

di Bufale.net Team |

PRECISAZIONI Le visitatrici delle carceri della Virginia non possono usare assorbenti Bufale.net

Un controverso regolamento del Dipartimento della Correzione della Virginia riguardante gli assorbenti è stato cancellato poco prima che entrasse in vigore. Alle visitatrici delle prigioni in Virginia sarebbe stato vietato di indossare gli assorbenti interni.

carceri

La legge

Un divieto che vietava ai visitatori delle prigioni in Virginia di indossare gli assorbenti interni è stato annunciato a settembre 2018 e sarebbe entrato in vigore dal 6 ottobre 2018.

Il divieto sarebbe stato “sospeso” e non applicato.

Nel settembre del 2018, i funzionari delle carceri in Virginia hanno annunciato nuovi limiti per le donne che visitavano i parenti in prigione, citando le preoccupazioni per il contrabbando.

David Robinson, capo delle operazioni per il Dipartimento di Correzione dello stato (DOC), ha annunciato la controversa policy il 17 settembre 2018, dicendo ai membri dello staff in una nota:

Come risultato di recenti indagini sui prodotti per l’igiene femminile, questo è il modo ideale per nascondere prodotti di contrabbando … le visitatrici dovranno essere informate che l’uso di assorbenti interni o di coppette mestruali è vietato durante la visita.

Le reazioni

Il 22 settembre 2018, il gruppo di attivisti del Movimento per la Riforma delle Prigioni ha portato alla luce il nuovo regolamento, pubblicando il memorandum destinato ai dipendenti del Centro di correzione Nottoway, rilasciato dal direttore David Call:

 

La portavoce della DOC, Lisa Kinney, ha dichiarato che i dipendenti sarebbero stati esentati dal divieto, che sarebbe dovuto entrare in vigore il 6 ottobre 2018.

Ci sono stati molti casi in cui i visitatori hanno tentato di contrabbandare droghe nelle nostre prigioni nascondendole in una cavità del corpo, compresa la vagina.

Oltre al movimento per la riforma della prigione, anche l’American Civil Liberties Union of Virginia ha condannato il regolamento. Il direttore esecutivo di quest’ultimo gruppo, Claire Gastañega, ha dichiarato che:

Aiutare le persone che sono ospitate in prigione a rimanere in contatto con amici, famiglie e comunità è fondamentale per la riabilitazione e per il rientro nella società. Qualsiasi politica che scoraggi i visitatori dovrebbe, pertanto, essere attentamente valutata. Inoltre, una politica come questa, richiede alle visitatrici di mettere da parte la propria dignità e salute. È semplicemente inaccettabile.

Il 25 settembre 2018, il segretario alla sicurezza pubblica Brian Moran ha annunciato che avrebbe sospeso il divieto «fino a quando non verrà presa in considerazione una revisione più approfondita della sua attuazione e delle potenziali conseguenze».

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News