Nessuna folla per l’Inauguration Day di Joe Biden, spoiler per i QAnon: quando si è insediato Trump non c’era pandemia

di Luca Mastinu |

disinformazione inauguration day di joe biden mask
Nessuna folla per l’Inauguration Day di Joe Biden, spoiler per i QAnon: quando si è insediato Trump non c’era pandemia Bufale.net

Lo “skakkomatto” di oggi messo in rete dai QAnon riguarda la folla pressoché assente durante l’Inauguration Day di Joe Biden. L’argomento ritorna con un confronto tra le presenze registrate durante l’insediamento di Donald Trump e quello del nuovo presidente degli Stati Uniti. La differenza dimostrerebbe, secondo i QAnon, che i voti di Donald Trump sarebbero stati rubati dagli elettori dei dem.

Il confronto che non ha senso

L’immagine posta in alto mostra veramente una panoramica dall’alto della folla presente all’Inauguration Day di Donald Trump, nel 2017, in occasione del quale si contarono circa 250mila presenze con regolare biglietto.

Durante la cerimonia di insediamento di Joe Biden, invece, non era presente nessuno se non gli ospiti ufficiali dell’Inauguration Day. Strano? Una prova del fatto che le elezioni fossero stata falsate? Ovviamente no. I QAnon che strizzano l’occhio a queste teorie dovrebbero sapere – visto che si dicono informati – e ricordare – dal momento che spesso dicono “sveglia” – che il 20 gennaio 2017, data dell’insediamento di Donald Trump, non esisteva la pandemia del Covid-19.

Tra Covid-19 e assalto a Capitol Hill: il problema dei QAnon con la memoria

Per l’evento di Joe Biden le autorità hanno invitato i cittadini a seguire la diretta dalla propria abitazione proprio per questioni di sicurezza contro la diffusione del virus Sars-CoV-2. Tutto qui? No. Ricordiamo che recentemente Capitol Hill è stato assaltato dai sostenitori di Donald Trump, un evento che ha reso necessario restringere le misure di sicurezza.

Da Washington, infatti, prima dell’Inauguration Day è partito l’ordine di istituire blocchi di sicurezza che, come riferisce NDTV“Non si era visto nemmeno nel contesto dell’11 settembre.

Il tweet di Matteo Salvini non è rintracciabile

Su questo argomento i nostri lettori ci segnalano lo screenshot di un tweet attribuito a Matteo Salvini che si presenta così:

“Un’immagine che vale più di mille parole. Possono rubarti le elezioi ma non possono portarti via l’amore del popolo” avrebbe scritto Salvini sul suo account Twitter mostrando il confronto che oggi abbiamo preso in analisi. Il tweet non è rintracciabile, né su Twitter ne sugli altri canali social del leader del Carroccio. Facciamo notare, inoltre, che nel tweet attribuito a Salvini compare l’hashtag #vociitaliane che l’ex Ministro dell’Interno usa in altri contesti.

Parliamo di disinformazione perché il confronto tra la folla per Trump e quella per Biden riguarda due periodi storici completamente differenti.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News