Migranti in Rivolta. Incendiato un CPR a Potenza. Una notte d’Inferno per gli agenti e i residenti

di Luca Mastinu |

Migranti in Rivolta. Incendiato un CPR a Potenza. Una notte d’Inferno per gli agenti e i residenti Bufale.net

Un articolo pubblicato oggi 30 gennaio 2020 su Curiosity Online riporta un caso di migranti in rivolta in un CPR (Centro di Permanenza per i Rimpatri) di Potenza. Secondo l’articolo i rivoltosi hanno incendiato due edifici abitativi della struttura che li ospitava per protestare contro il rimpatrio di alcuni loro connazionali. Tre carabinieri e due poliziotti si erano portati presso il CPR per scortare all’uscita alcuni migranti da rimpatriare, e oltre all’incendio gli agenti sono stati presi d’assalto da un gruppo di rivoltosi, tanto da richiedere l’intervento dei rinforzi.

Curiosity Online cita come fonte Il Giornale, e infatti troviamo riscontro in un articolo pubblicato sul quotidiano, che però porta la data del 15 dicembre 2018. La notizia, infatti, è datataBarilive scriveva che tali episodi si erano verificati sia a Potenza che a Bari, come denunciava anche una lettera dell’Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione (ASGI):

Nella notte tra venerdì 14 e sabato 15 dicembre rivolte e proteste all’interno dei centri di permanenza per i rimpatri (CPR) di Bari e di Potenza hanno portato alla luce per l’ennesima volta l’inadeguatezza delle politiche repressive italiane in materia di immigrazione. Ricordiamo che i CPR sono strutture di detenzione amministrativa riservate esclusivamente alle persone straniere che, pur non avendo commesso alcun reato, sono prive di permesso di soggiorno, ponendo forti interrogativi sulla loro legittimità e, comunque, sulla scelta di privare della libertà personale persone innocenti. E’ significativo che le proteste di Bari e Potenza siano esplose a pochi giorni dalla conversione in legge del d.l. 113/2018, ovvero del cd. Decreto sicurezza voluto dall’attuale Governo italiano il quale, tra l’altro, ha prolungato il trattenimento in condizioni ordinarie all’interno di queste strutture sino a 6 mesi.

Parliamo, dunque, di una notizia del 2018 che per ovvi motivi viene riproposta oggi da Curiosity Online. Vera, ma datata, e chi non approfondisce la considera attuale. La notizia dell’incendio del CPR di Potenza scatenato da un gruppo di migranti in rivolta aveva avuto luogo nella notte tra il 14 e il 15 dicembre del 2018.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News