Martina Luoni è morta, la testimonial contro il Covid uccisa dal cancro

di Luca Mastinu |

Martina Luoni è morta, la testimonial contro il Covid uccisa dal cancro Bufale.net

Martina Luoni è morta, e in piena pandemia aveva fatto tanto. Nel 2020 si era vista rimandare un’operazione chirurgica necessaria per il suo tumore al colon metastatico, per questo si era messa in prima linea per sensibilizzare gli italiani contro il Covid. Lei, 27enne di Solaro (Milano), è stata uccisa proprio da quella malattia contro la quale stava lottando. L’annuncio è stato dato dalla sua famiglia“Oggi la leonessa ha perso la sua battaglia, ora la sua bussola la porterà a caccia di nuovi tramonti, quelli che ha sempre sognato, sempre con il sorriso sulle labbra che nessuno potrà mai spegnere. Da oggi chiunque guarderà un tramonto si ricorderà della leonessa Martina”.

Martina è stata una delle tantissime “vittime” dello stop agli interventi oncologici nel marzo 2020. Per questo la Regione Lombardia le aveva chiesto di testimoniare contro il Covid in un video pubblicato nel mese di novembre.

Per il suo impegno contro il Covid Martina aveva ricevuto il Premio Rosa Camuna il 28 maggio 2021. Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana ha pubblicato sui social un messaggio di cordoglio:

Stento ancora a crederci.
Ci ha lasciati Martina Luoni, la giovane di Solaro che ha contribuito in maniera convinta e importante a sostenere la nostra campagna per contrastare il Covid. La malattia che l’affliggeva da tempo purtroppo ha avuto il sopravvento.
Non dimenticheremo mai il suo sorriso, l’energia di una ventisettenne caparbia e determinata. Lo sguardo deciso e solare con cui, camminando sul belvedere di Palazzo Lombardia, invitava tutti a combattere contro il virus.
Per lei una preghiera. Per i suoi cari il cordoglio di tutti i lombardi. Riposa in pace.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News