Latina, un altro sfregio alla lapide per l’infoibata Norma Cossetto

di Luca Mastinu |

Latina, un altro sfregio alla lapide per l’infoibata Norma Cossetto Bufale.net

I nostri lettori ci fanno notare che negli ultimi giorni alcuni articoli a tema foibe sono in libera circolazione sulle bacheche social. Un esempio è arrivato questa mattina con la disinformazione sull’inesistente boicottaggio lamentato dalla destra italiana sul film Red Land – Rosso Istria, che in realtà si era rivelato un film scadente tanto da non essere apprezzato nemmeno dai parenti di Norma Cossetto. Di quest’ultima, infatti, parla l’ultima segnalazione ricevuta. Nel marzo 2018 Sostenitori.info aveva pubblicato la notizia di uno sfregio perpetrato su una stele dedicata a Norma Cossetto nel Comune di Latina.

Gli autori si basavano su un post di denuncia pubblicato su Facebook da Giorgia Meloni il 20 marzo 2018:

Deturpata ancora una volta la stele a Norma Cossetto eretta a Latina. Un gesto infame commesso dai soliti deficienti che considerano “rivoluzionario” sfregiare il monumento dedicato ad una ragazza stuprata e infoibata solo perché italiana.
Ribadisco l’impegno preso da Fratelli d’Italia in campagna elettorale: istituire nel capoluogo pontino un Museo dell’accoglienza degli esuli istriani e dalmati e intitolarlo alla memoria di Norma Cossetto.

Giorgia Meloni allegava un articolo pubblicato su Latina Oggi il 20 marzo 2018. La stele dedicata a Norma Cossetto era stata inaugurata il 9 febbraio 2018 tra via Cimarosa e via Banchieri, in una zona verde definita “Il giardino di Norma Cossetto”. Gli articoli parlavano di “secondo episodio” in quanto già dall’11 febbraio 2018, pochissimi giorni dopo l’inaugurazione, la stele era stata vandalizzata con una “A” anarchica di vernice rossa.

Nel secondo caso, riportato da Sostenitori.info e oggi segnalato dai nostri lettori, la stele del Giardino di Norma Cossetto era stata imbrattata con scarabocchi in vernice bianca e un fallo stilizzato in vernice rossa. Due atti vandalici, dunque, avevano colpito la targa commemorativa. Nello stesso periodo, inoltre, si registrarono altri atti vandalici anche nel parco “Falcone e Borsellino”.

Parliamo di precisazioni, tuttavia, perché la copertina proposta da Sostenitori.info lascia intendere che la lapide raggiunta dall’atto vandalico sia la stessa presente sulla tomba di Norma Cossetto, ma non è così: quella del Giardino inaugurato a Latina è solamente una stele commemorativa, mentre le spoglie della ragazza e del padre Giuseppe sono conservate a Santa Domenica di Visinada, una frazione di Visignano in territorio croato.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News