La grande menzogna del M5S al 40% con l’ultimo sondaggio per elezioni europee 2019 di maggio

di Redazione Bufale |

sondaggio per elezioni europee
La grande menzogna del M5S al 40% con l’ultimo sondaggio per elezioni europee 2019 di maggio Bufale.net

Una delle ultime bufale riguardanti il sondaggio per elezioni europee 2019, in vista del voto in programma domani 26 maggio, va analizzata con grande attenzione, considerando i suoi contenuti. Si tratta infatti di una fake news che, per dimensioni, supera addirittura quella che abbiamo condiviso coi nostri lettori pochi fa sul nostro sito. Ancora una volta a spingere la “non-notizia” è un seguace del Movimento 5 Stelle, che in passato ha già avuto problemi di querele da parte di deputati PD per aver diffuso tramite social notizie non veritiere. Non dovrebbe trattarsi di un candidato, ma considerando il fatto che l’immagine stia girando questo sabato, è doveroso un approfondimento.

Come avrete notato dall’immagine ad inizio articolo e dal post originale che segue, attualmente presente su Facebook, l’ultimo sondaggio per elezioni europee 2019 che viene diffuso il 25 maggio ci mostra addirittura il Movimento 5 Stelle ad un passo dalla soglia del 40%. Numeri che, se confermati, potrebbero dare un’impronta del tutto nuova all’attuale governo gialloverde, anche perché la tanto chiacchierata Lega di Salvini non sarebbe in grado neppure di raggiungere il 20%. Nonostante gli studi degli ultimi mesi siano andati in direzione diametralmente opposta. Ecco il post in questione.

Il problema è che ad oggi nessun sondaggio per elezioni europee 2019 sia andato in questa direzione, con il PD sotto la soglia del 10% e Forza Italia a poco più del 3%. Numeri che ci porterebbero ad un panorama politico italiano completamente dominato dal Movimento 5 Stelle. Premesso che in questi giorni studi del genere siano vietati, come evidenziato da LA 7 lo scorso 10 maggio, va evidenziato anche la medesima fonte ci ha fornito due settimane fa dati completamente diversi.

Ricapitolando, occorre ricordare a chi diffonde dati come quelli relativi all’ultimo sondaggio per elezioni europee 2019 che la pratica risulti non essere legale, ma soprattutto che studi del genere privi di fonti autorevoli alimentano disinformazione in grado di influenzare le intenzioni di voto degli indecisi.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News