In consiglio comunale con la mascherina anti-infortunistica: perché in fondo non è una cattiva idea

di Bufale.net Team |

In consiglio comunale con la mascherina anti-infortunistica: perché in fondo non è una cattiva idea Bufale.net

Ci segnalano i nostri contatti una foto di un Consigliere Comunale ligure, in quota Fratelli di Italia, con una vistosa mascherina anti-infortunistica.

Un consigliere comunale con la mascherina anti-infortunistica ha suscitato ilarità nei social, recita l’articolo. Ma ilarità immotivata, in un mondo di mascherine di carta e gente che considera accettabile profilassi svuotare i supermercati.

Lo stesso A. Campanella, quota F.I. ha giustificato la scelta definendola “dettata da precauzione per motivi di salute di un mio stretto familiare”, echeggiando le indicazioni date dal Ministero della Sanità, che ricorda

Per prevenire il rischio di infezione da nuovo coronavirus è prioritario curare l’igiene delle mani e delle secrezioni respiratorie. L’Organizzazione mondiale della sanità raccomanda di indossare anche una mascherina solo se sospetti di aver contratto il nuovo coronavirus e presenti sintomi quali tosse o starnuti, oppure se ti prendi cura di una persona con sospetta infezione da nuovo coronavirus. L’uso della mascherina aiuta a limitare la diffusione del virus ma deve essere adottata in aggiunta ad altre misure di igiene respiratoria e delle mani. Non è utile indossare più mascherine sovrapposte. Inoltre, la mascherina non è necessaria per la popolazione generale in assenza di sintomi di malattie respiratorie.

Quando dovrei indossare la mascherina? E come? E quale?

Come ha detto Campanella, se ti prendi cura di malati, non puoi escludere di essere entrato in contatto con gli stessi o fai un lavoro che ti pone a stretto contatto con fattori di rischio, una mascherina è estremamente utile.

Altrimenti, non ne hai davvero bisogno.

Scopo della mascherina non è sostituire la quarantena, ma limitare i casi di contagio. Se sei un farmacista o un medico, vedi tutto il giorno persone che si rivolgono da te per terapie o per comprare farmaci, una mascherina ti aiuterà a non essere un vettore di contagio.

Citando uno dei pochi audio WhatsApp dotati del minimo senso logico, evita di “restituire” un contagio che si teme si possa subire.

La corsa alle mascherine nella popolazione generale è quindi inutile.

Ma nei casi come quelli giustamente elencati dal consigliere, è anche assai utile usare la mascherina giusta. Quella che il consigliere ha esibito.

La mascherina ritratta nella foto è una FFP3, che assicura il massimo filtraggio.

Ci ricorda il Ministero è anche possibile usare mascherine usa e getta, ma cambiandole frequentemente ed evitando di toccare con le mani la mascherina ormai umida e unticcia per poi toccarsi dappertutto e toccare gente.

Se devi seguire delle precauzioni, perché non farlo con comodità? La mascherina del consigliere è uno dei modelli più comodi e con meno difficoltà di uso della 3M.

Ora, vi giuriamo che 3M non ci paga per dirlo: se rientrate nei casi stabiliti dal Ministero della Salute (non ci stancheremo mai di dirlo) potete usare un qualsiasi modello consigliato da loro, anche quelli usa e getta.

Ma se volete anche la comodità, chi siamo noi per impedirlo o anche solo osare, scioccamente, deridere chi la cerca?

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News