Retroscena su contestazione a Salvini a Viareggio, ma nel 2015: “Ne ho i cogl*oni pieni, non è possibile”

di Bufale.net Team |

Retroscena su contestazione a Salvini a Viareggio, ma nel 2015: “Ne ho i cogl*oni pieni, non è possibile” Bufale.net

Occorre una precisazione importante rispetto all’articolo pubblicato questa mattina. Se da un lato le esternazioni di Salvini siano autentiche, allo stesso tempo è corretto contestualizzare meglio l’accaduto. Come riportato da alcune fonti, a suo tempo, la contestazione di Viareggio risale al 2015.

Articolo originale

Nel corso delle ultime ore abbiamo ricevuto alcune segnalazioni da parte di utenti che chiedono di vederci chiaro a proposito di una contestazione rivolta a Salvini in quel di Viareggio. I fatti non risalgono allo scorso weekend, poco dopo che lo stesso leader della Lega è stato protagonista di uno screzio a distanza con alcuni suoi detrattori ad Empoli, ma al 2015. Ve ne abbiamo parlato con un altro articolo specifico dei fatti inerenti l’altra cittadina toscana. In questo frangente, invece, ci si concentra su un episodio avvenuto dopo l’intervento sul palco da parte del diretto interessato, ma contrariamente a quanto abbiamo affermato in un primo momento, il fatto risale a cinque anni fa.

Cosa è successo durante la contestazione a Salvini a Viareggio

In particolare, nel video che trovate a fine articolo potete osservare una versione inedita di Matteo Salvini. Solitamente spavaldo sul palco, anche quando in lontananza si ascoltano i cori dei suoi contestatori, nel caso di Viareggio notiamo qualcosa di diverso. Il filmato amatoriale, infatti, ci mostra l’ex Ministro dell’Interno assolutamente furioso, anche con le Forze dell’Ordine che in quel momento stavano gli stavano garantendo sicurezza e protezione da eventuali contestatori.

Una serie di parolacce, con la continua ripetizione della frase “ne ho i cogl*oni pieni“. Successivamente, lo stesso Salvini ha precisato al pubblico che aveva assistito al suo sfogo la ragione per la quale aveva dato in escandescenza. Dal suo punto di vista, è intollerabile che a contestazioni come quella di Viareggio possano partecipare anche bambini che poi ad un certo punto si mettono a piangere. Nel filmato amatoriale non compaiono scene del genere, ma la sua versione dei fatti è stato molto chiara sotto questo punto di vista.

In ogni caso, per inquadrare al meglio quanto avvenuto a Viareggio nel 2015 e non nei giorni scorsi, con relativa contestazione molto dura riservata a Salvini, vi lasciamo al video a fine articolo, in modo che il contesto generale su quanto avvenuto possa essere chiaro a tutti i lettori.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News